La fiction italiana e il turismo del Belpaese

vanessa scalera alias imma tataranni
   Tempo di lettura: 6 minuti

.

Avevamo iniziato con Montalbano, creato dalla penna di Camilleri il quale ci aveva fatto conoscere le bellezze della Sicilia. Vigata, la città immaginaria di Montalbano pensata da Camilleri sulla sua Porto Empedocle si trova in provincia di Ragusa. Le vicende del commissario più amato d’ Italia sono state ambientate nel ragusano e ci hanno riempito gli occhi a tal punto che sono stati organizzati i tour di Montalbano. Questi uesti Questi Tour per turisti in visita attratti dal mare e dal barocco che abbonda nella zona hanno riscosso successo e fatto conoscere scorsi di Sicilia ai più. Anche l’attore Luca Zingaretti che impersona Montalbano, ne è rimasto abbagliato, al punto da scegliere come location la Sicilia per il suo matrimonio con Luisa Ranieri.

A proposito di Luisa Ranieri, l’attrice napoletana interpreta Lolita Lobosco tratto dai romanzi della brava Gabriella Genisi. La Lobosco è una fiction di successo ambientata in Puglia precisamente a Bari. Seguo anche questa fiction targata Rai 1 che regala al pubblico scorci di Bari, che personalmente trovo fantastici. A volte le scene si spostano nell’entroterra altrettanto bello. Un’altra cosa che apprezzo sia nei libri scritti benissimo, che nella fiction è la cucina italiana.

Montalbano si faceva delle belle scorpacciate di pesce, la Lobosco cucina gli spaghetti all’assassina che è anche il titolo di un episodio. La Genisi abbonda di descrizioni culinarie che mettono un appetito incontrollabile. Quando si leggono i suoi libri sembra di sentire anche gli odori del cibo per le viuzze della Bari vecchia. In fondo al libro si trovano delle ricette squisite che la scrittrice ha donato ai suoi lettori. Seguo la Genisi su Facebook e la scrittrice ci ha raccontato orgogliosa  dell’incremento del turismo pugliese grazie alla fiction. Sono nati i Lobosco trips ovvero viaggi organizzati dentro la Bari vecchia sulle tracce della vicequestore.

Lo stesso Sindaco di Bari De Caro ha ringraziato più volte la Genisi per aver fatto conoscere un po’ meglio Bari. Io che non ci sono mai stata, non nego che ci ho fatto un pensierino, con quelle palme, il mare, quei viali e quelle viuzze della Bari vecchia con quegli odori di cibo. Amo le città con il mare. Quando sarò anziana vorrei andare a vivere in una città di mare, vi farò sapere. Proprio a fine ottobre Luisa Ranieri ha ricevuto le chiavi della città di Bari. Ha ringraziato la Genisi per averle regalato il personaggio e per aver vissuto Bari che le ricorda la sua Napoli.

C’è poi Imma Tataranni inventata da Mariolina Venezia, già nota per aver scritto per cinema e teatro. Le vicende del sostituto procuratore di Matera, interpretato da Vanessa Scalera, “Alta un metro e uno sputo, capelli crespi, gusti improbabili” come la descrive la Venezia hanno fatto breccia nel pubblico italiano. Nei suoi libri si trova anche la pianta della città di Matera con annessa Procura. La fiction veramente bella, perfetta e con un cast di bravissimi attori racconta Matera.

La Tataranni con i suoi capelli rossi, i look stravaganti e i tacchi dodici si muove dentro la città dei Sassi facendocela conoscere in ogni angolo. Una città particolare e anche delicata. Nella prima puntata della terza stagione “Lontano dagli occhi” la Tataranni dice a Gianni Morandi, che interpreta sé stesso, che i turisti sono come le cavallette, appena arrivano distruggono tutto. La battuta caustica in stile Tataranni ha sollevato qualche polemica. Mi ero sorpresa anch’io di questa battuta, ma ci sta detto da lei.

 Matera non è nuova alle produzioni cinematografiche. Era già apparsa anche in produzioni cinematografiche estere, The  Passion di Mel Gibson del 2004, film di grande successo. Ricorderete l’ultimo 007 di Daniel Craig “No time to die”. Le panoramiche su Matera di notte illuminata la rendono ancora più magica. Matera è anche capitale europea della cultura 2023.Attraverso la Tataranni impariamo a conoscere sia Matera che i suoi dintorni altrettanto particolari. La Basilicata è una regione altrettanto piena di bellezza. Sono passata diversi anni fa’ dalla Basilicata, dovevo raggiungere la Calabria, ma ho avuto modo di vedere che era bella e verde. La voglia di andarci c’è. Chissà magari potrei incontrare la Tataranni che adoro. Lo confesso dei tre elencati la Tataranni è la mia preferita, e adoro la Scalera che la interpreta magistralmente. Anche nella fiction materana si dà spazio alla cucina, con pranzi luculliani fra pasta, melanzane, tavole imbandite con dolci e caffè che “riempiono” la pancia.

Il nostro paese è bello da nord a sud, ma grazie anche a queste splendide fiction ha confermato la propria bellezza che all’estero apprezzano moltissimo. A ottobre si è tenuta la festa del cinema a Roma, le fiction “Lobosco” e “Imma Tataranni” sono state riconfermate e la Rai ha annunciato di averle vendute  all’estero.

Leggendo qua e là, ho scoperto che ci sono turisti venuti in Italia ispirati dalle nostre Lobosco e Tataranni. La stessa Vanessa Scalera ha raccontato di quanto le sia piaciuto sentirsi doppiata in altre lingue. Viva l’Italia, il Belpaese.

.

per BookAvenue, Francesca Lombardi


Altri articoli dell’autore:

BookAvenue Newsletter

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

La nostra newsletter arriva ogni mese. Iscriviti! Niente pubblicità e promettiamo di non abusarne.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento