tu sei qui: Home Visualizza articoli per tag: editoria

Rispetto a un calo generalizzato dei consumi culturali il mercato editoriale registra luci e ombre rispetto all'anno precedente: è questo quanto emerge dai principali indicatori, che nel 2009 hanno evidenziato una diminuzione del giro di affari (-4,3%) e della produzione dei titoli (-0,5) ma al tempo stesso una crescita del fatturato nei canali trade (+3,5) e un ulteriore aumento della lettura di libri (+1,1). Ciò che si è consolidato è il nuovo fenomeno degli e-book che, secondo le stime, valeva nel 2009 lo 0,03 del mercato complessivo (1,1 milioni di fatturato) ma che già a Natale 2010 raggiungerà la quota dello 0,1 % sul totale, triplicando il suo fatturato a 3,4 mil di euro.

 

leggete il rapporto sullo stato dell'editoria in Italia 2010

Pubblicato in Cross selling
Giovedì, 18 Novembre 2010 07:34

Editoria sociale, un gigante nascosto

Un mondo sommerso e nascosto, che viaggia in circuiti spesso alternativi e marginali. Stimolando riflessioni di spessore e formando non solo "addetti ai lavori", ma educatori e insegnanti, studenti e amministratori, appassionati del settore e molti altri. Osservando i numeri di case editrici, riviste e siti web dedicati al sociale, nella prima ricerca che prova ad esplorare questo complesso pianeta in Italia, emergono cifre tutt’altro che modeste: oltre 500 gli editori presi in esame che si occupano esclusivamente o soprattutto di produzioni su questi temi, più di 800 le collane specifiche su politiche sociali, economia solidale,  scuola, immigrazione, ambiente, cooperazione internazionale... Con 1.600 novità all’anno, 50mila titoli disponibili, decine di migliaia di lavoratori.

Pubblicato in Cross selling

Non Sono Sidney Poitier

Libro del mese / Novembre. «Uno scrittore non spreca mai nulla» diceva Francis Scott Fitzgerald. Si può dire lo stesso di Percival Everett e della sua ultima opera pubblicata da Nutrimenti e tradotta da Marco Rossari. L'autore 54enne, 19 romanzi in patria, docente d'inglese e scrittura creativa alla USC di Los Angeles, non spreca una pagina, una riga, una parola. Nulla. Non Sono Sidney Poitier però non è solo un romanzo. Non è nemmeno un esperimento. È un segnale.

Se «Twain, nella narrativa, e Whitman, nella poesia, risolsero definitivamente con il loro linguaggio il debito con l'Inghilterra» ─ come sostenuto da Claudio Gorlier in Centouno capolavori americani ─ forse oggi si può dire che l'opera di Everett propone un nuovo linguaggio a quella cultura statunitense che troppo spesso ha preferito temporeggiare sulle indicazioni ricevute da una parte di sé, "scomoda" ma fondamentale, come la narrativa afroamericana.

Pubblicato in Letture
Lunedì, 27 Settembre 2010 16:11

Las Vegas edizioni, scommessa vincente

TORINO ─ A due passi dal Lingotto, in via Genova, cresce l'editoria italiana. Quella giovane, preparata, che osa rischiare sugli esordienti, che punta sia sul cartaceo che sull'eBook, che rifiuta l'editoria a pagamento, che rivendica la propria indipendenza. Nata nel 2008 Las Vegas Edizioni offre un catalogo di 15 titoli, 2 collane e una tiratura media di 1000 copie a volume. Un'avventura imprenditoriale messa in campo da una giovane coppia torinese, Andrea Malabaila, 33 anni laureato in Scienze della Comunicazione, e Carlotta Borasio, 23 anni da poco laureata in Lettere. In questo periodo di turbolenze economiche ─ tagli alla ricerca e alla scuola, crisi degli investimenti e dell'occupazione ─ ecco un ottimo esempio di "reazione", di chi con impegno e coraggio scommette sui libri e, perché no, trova pure il tempo di organizzare una piccola Fiera dell'Editoria Indipendente di Qualità da esportare nelle piazze italiane. Una scommessa vincente.

Pubblicato in Letture
Lunedì, 16 Agosto 2010 08:00

Triste, digitale y final. Libri al capolinea?

L'eBook ucciderà il libro tradizionale? – "I libri non sono morti. Solo diventano digitali" così nel novembre del 2007 Newsweek annunciava la nuova era dell’industria editoriale: un sorridente Jeff Bezos, padre di Amazon, nascosto dal primo lettore di eBook, il Kindle. Il giornalista Stephen Levy testando uno dei primi modelli fece capire "that will change the way readers read, writers write and publishers publish."

Sono passati tre anni da quel lancio entusiasmante, l’eBook in USA ha conquistato circa il 5% del mercato. Ora la partita si gioca anche in Europa e quindi in Italia dove, nell’incertezza e nell’attesa di capire le regole del mercato (se ci sono!), gli editori nostrani instaurano piccole e grandi alleanze preparandosi all'invasione delle scatolette... Non sappiamo ancora quanto tempo impiegherà l’eBook a scalzare il libro analogico, ma conosciamo fin da ora le previsioni di vendita: entro la fine del 2010 circoleranno qualcosa come 10 milioni di lettori digitali (sommando iPad, Kindle, Nook e altri meno famosi). Allora è lecito chiedersi, che fine faranno i libri?

Pubblicato in Letture
«InizioPrec.12Succ.Fine»
Pagina 2 di 2


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.