tu sei qui: Home Un libro per ogni segno acquario
acquario

Visualizza articoli per tag: acquario

Domenica, 12 Giugno 2011 21:00

Acquario, Giugno 2011

Tra i segni più cool di tutto lo Zodiaco, ogni tanto ti fai prendere in modo ossessivo da ciò che è trendy e da ciò che non lo è. Ma i meccanismi della moda fanno leva proprio sull’insicurezza che generano bombardandoti di informazioni allo scopo di farti rimuovere che, se c’è un up-to-date, quello sei tu. E allora beccati di questo libro un passaggio meraviglioso relativo a una catena difficile da spezzare ma che, una volta messa a fuoco, ti illumina per sempre.

 

Libertà, Jonathan Franzen

Credo che l’iPod sia la vera faccia della politica repubblicana, e ritengo che l’industria musicale debba pronunciarsi con chiarezza, e diventare più attiva politicamente, e uscire allo scoperto e dirlo chiaro e tondo: noi fabbricanti di Chiclets non siamo interessati alla giustizia sociale, a ricevere notizie precise, obiettive e verificabili, alla dignità del lavoro, a un insieme coerente di ideali nazionali o alla saggezza. A noi interessa quello che NOI vogliamo ascoltare, e ignorare tutto il resto. Ci interessa prendere in giro quelli così maleducati da non voler essere cool come noi… Ci interessa persuadere bambini di dieci anni a spendere venticinque dollari per una piccola custodia in silicone per iPod, un prodotto molto cool realizzato da una consociata Apple al costo di trentanove centesimi.

Pubblicato in Acquario
Mercoledì, 04 Maggio 2011 18:02

Acquario, Maggio 2011

In attesa che arrivi il mare vero, il modo migliore di prepararsi è con l’avventura. Balene enormi, marinai da una gamba sola, e gamberi che scappano appena vedono essere umano. Quale modo migliore di uscire dal tuo acquario? Lascia le quattro pareti, che a forza di starci dentro sei spinto a muoverti ciclicamente su te stesso, e sostituiscile con l’acqua salata del mare infinito, a volte tempestoso ma sempre così avvolgente.

Il re del mare, Emilio Salgari

–       Dunque, si va avanti sì o no? Corpo di Giove! È impossibile che noi siamo caduti come tanti stupidi su un banco.


–       È impossibile avanzare, signor Yanez.
–

–       Che cos'è dunque che ci ha fermati?
–

–       Non lo sappiamo ancora.


–       Per Giove! Era ubriaco il pilota? Bella fama che si acquistano i malesi! Ed io che li avevo creduti, fino a stamane, i migliori marinai dei due mondi!


– Sambigliong, fa' spiegare dell'altra tela. Il vento è buono e chissà che non riusciamo a passare.
– Non faremo nulla, signor Yanez, perché la marea cala rapidamente.


– Che il diavolo si porti all'inferno quell'imbecille di pilota!

 

Pubblicato in Acquario
Lunedì, 04 Aprile 2011 17:24

Acquario, Aprile 2011

Cose belle ti stanno accadendo, e ti muovi leggero/o come non succedeva da un po’. Ti sorprendi a guardare gli altri che ti guardano ma una luce nuova ti segue e ti rende decisamente speciale. Assorbi e sprigiona, beati del tuo aspetto in questo specchio d’acqua magico e quando sei giù, rispolvera le sensazioni di questi giorni, sensazioni che sono lì, non possono andarsene, perché c’è sempre una fata, un angelo custode, uno spirito benigno, un’energia positiva che veglia su di te perché certe cose non muoiano mai.

I racconti delle fate, Charles Perrault e altri

Perché m’avete fatto nascere maiale? Non è ingiusto rimproverarmi di una cosa di cui non ho colpa?”

“Io non ti rimprovero”, disse la Regina intenerita, voglio solo farti presente che, se sposi una donna che non ti ama, sarai infelice e farai la sua tortura: se tu potessi capire quel che si soffre in queste unioni forzate, non vorresti certo correrne in rischio: non val meglio restarsene da soli in pace?” (Madame d’Aulnoy, “Il principe cinghiale”)

Pubblicato in Acquario
Martedì, 01 Marzo 2011 07:29

Acquario, Marzo 2011

Su con la vita, Acquario. L’inverno sta finendo, tra poco la primavera esploderà rapida e i colori torneranno come ogni anno a imporsi con prepotenza sul grigio della pioggia. Per preparati al meglio, come ci si prepara d’estate a esporsi al primo sole, leggi questo libro di fumetti, divertente ma venato di soft-cinismo: il modo migliore per traghettarti verso la rinascita.

 

Su con la vita, Charlie Brown, Charles Schultz

Linus: "Tutte le belle cose devono finire."

Charlie Brown: "E quando cominciano?"

 

Pubblicato in Acquario
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:56

Acquario, Febbraio 2011

E’ tra le più citate tra i foglietti dei Baci Perugina, questo è vero. Ma è quel che ti ci vuole in un momento in cui la tua rinomata aggressività sta assumendo connotati cinematografici da “La guerra dei Roses”. Prima che la gente si stufi dei tuoi pugni sul tavolo, delle tue scenate di gelosia, della tua perenne insofferenza, riscopri la banalità dell’amore con questo libro di poesie di Elizabeth Barret Browning, “Sonetti del portoghese” e sospira di romanticismo, una volta tanto! E se proprio non te la senti, copri la copertina, come si faceva coi libri di scuola, potrai sempre mentire e dire di sta leggendo Ellroy.

SE DEVI AMARMI

 

E se mi devi amare per null’altro sia

che per amore. Non dire mai “L’amo per il

sorriso, per lo sguardo, per il modo

gentile di parlare, per le idee

che alle mie s’ accordano, che un giorno

mi resero sereno”. Queste cose,

mio Amato, possono in sé mutare o per te mutare.

Così fatto un amore può disfarsi.

E ancora non amarmi per la pietà che

le mie guance asciuga. Il pianto

può scordare chi lungamente ebbe

il tuo conforto, e perdere, così, l’ amor tuo.

Ma tu amami solo per amore dell’amore,

che cresca in te, in un’eternità d’amore!

Pubblicato in Acquario
Sabato, 08 Gennaio 2011 15:25

Acquario, Gennaio 2011

Buon anno, Acquario! L’anno appena trascorso è stato per te un anno di feticismo mentale. Hai spesso esaltato le persone per poi distruggerle, in un continuo gioco dove a partecipare eri sostanzialmente solo. Questa altalena ti ha provocato nel 2010 scompensi umorali e quasi un senso di cattiveria crescente. E’ arrivato il momento di buttare nel cestino le vecchie abitudini, di dare fuoco alle negatività, di purificarti con un lavaggio morale da tutte le sporcizie nelle quali ti è piaciuto sguazzare fino a pochi giorni fa. E un aiuto può senz’altro venirti nel vedere riflesso in un libro ciò che finora hai fatto tu.

Malina, Ingeborg Bachmann
 
Per lui è facile pensare poco alle donne, perché il suo sistema malato è infallibile, lui ripete, si è ripetuto, si ripeterà. Se gli piace baciare i piedi, bacerà i piedi ad altre cinquanta donne, perché dunque deve passare il tempo a pensare, avere degli scrupoli per una creatura che, per il momento, si lascia volentieri baciare i piedi da lui, così, almeno lui crede. Ma una donna deve riuscire a capire che adesso è proprio la volta dei suoi piedi, deve inventarsi sentimenti incredibili e per tutto il giorno deve cercare di trovare un posto per i suoi veri sentimenti in mezzo a quelli inventati, prima per tollerare la faccenda dei piedi, poi soprattutto per tollerare il resto che manca ed è il più importante, perché uno che si occupa tanto dei piedi trascura ben altro.

Pubblicato in Acquario
Lunedì, 06 Dicembre 2010 23:51

Acquario, Dicembre 2010

Recentemente la Bbc ha stilato una classifica di 100 grandi libri, sostenendo che mediamente la gente ne ha letti solo sei. Nell’elenco dei titoli proposti c’è anche questo che l’oroscopo di dicembre ti consiglia, perché unisce all’etereo del quale ti nutri la necessità per ora di ragionare in termini più schematici. Un po’ di sano pragmatismo non può farti male anche perché hai preso una strana piega: tendi a usare il tuo carattere come alibi, e non come tratto distintivo di quel che davvero sei. Ricorda che se c’è qualcosa che il genere umano non sopporta, è l’atteggiamento del “sono fatto così”, perché a diventare universale, la regola che stai adottando spingerebbe ad ammazzarsi l’un l’altro dopo pochi minuti e senza pietà!

 

Guida galattica per gli autostoppisti, Douglas Adams

Le tangenziali sono soluzioni che permettono a certuni di sfrecciare molto rapidamente da un punto A a un punto B, nel mentre certi altri sfrecciano molto rapidamente dal punto B al punto A. La gente che abita nel punto C, a metà strada tra A e B, spesso si chiede cosa ci sia di così importante nel punto A da indurre tanta gente a correrci spostandosi da B, e cosa ci sia di così importante nel punto B,da indurre tanta gente a correrci spostandosi da A. Così, le gente del punto C finisce per augurarsi che tutti quei corridori si decidano una buona volta a scegliere una dannata dimora definitiva. Il signor Prosser avrebbe voluto trovarsi nel punto D. Cioè, molto semplicemente, in un qualsiasi punto opportunamente lontano dai punti A, B e C. Avrebbe voluto abitare in una bella casetta nel punto D e passare piacevolmente buona parte del tempo nel punto E, che doveva coincidere col pub più vicino al punto D. Sopra la porta avrebbe messo delle asce, anche se sua moglie avrebbe insistito per le rose rampicanti. Non sapeva perché, ma le asce gli piacevano moltissimo.

Pubblicato in Acquario
Mercoledì, 11 Agosto 2010 08:58

Acquario, Agosto 2010

Come dicono a Roma, caro Acquario, te voi ammazzà. Se il bicchiere lo si può scegliere tra mezzo pieno o mezzo vuoto, il tuo è rotto. Se c’è da muoversi tra il bianco e il nero, il tuo nero non fa vedere proprio nulla. Quando si è così depressi, c’è solo una tecnica che funziona: ridere. Ridere delle proprie disgrazie e ridere anche pensando alla propria morte. O ti metti a scrivere il testamento oppure cerchi di esercitarti con:

Piccoli suicidi tra amici, Arto Paasilinna

Il colonnello Kemppainen si stupì della maniera singolare che aveva Rellonen di sprecare gli alcolici: appena la bottiglia era vuota per due terzi, vi rimetteva il tappo e, se il vento tirava dalla riva, la lanciava nel lago. La bottiglia prendeva il largo beccheggiando, per raggiungere prima o poi la riva opposta. La traversata era di qualche kilometro, e il mittente di quel messaggio alcolico non poteva sapere dove sarebbe approdato.

“Quasi tutti i proprietari di casa qui fanno la stessa cosa. E’ prassi lasciare un terzo in fondo alla bottiglia prima di rimetterla in circolo”, spiegò Rellonen.

Pubblicato in Acquario
Domenica, 18 Luglio 2010 16:00

Acquario, luglio 2010

Oh oh, mi è semblato di vedele un obiettivo molto vicino! E’ vero, Acquario? E’ vero che stai mettendo a segno quanto inseguivi da tempo? Ora avvicinati con concentrazione ma anche con una buona dose di incoscienza, lascia che quanto hai seminato venga notato senza spingere troppo la mano e se hai dubbi su come fa, fatti consigliare da un grande quanto poco conosciuto capolavoro di letteratura e di vita quale:

Il giorno del giudizio, Salvatore Satta

Per questo egli era stato fatto prete, perché gli uomini hanno bisogno di una legge, e la legge non è la carta scritta, è un uomo che non ti giudica, ma ti indica i confini delle tue azioni.

Pubblicato in Acquario
Domenica, 23 Maggio 2010 07:11

Acquario

Woody Allen è sempre stato appassionato ai giochi di magia; da adolescente partecipò al programma televisivo The magic Clown ma il suo numero di apparizioni e sparizioni di bottiglie venne tagliato perché il piccolo prestigiatore aveva usato alcolici e il codice di regolamentazione televisiva dell’epoca era ancora infarcito di proibizionismo. Nonostante il triste esordio, (il critico Frank Rich del New York Times lo definì modesto e poco divertente) quel che ci vuole ora è magia. Non sono le soluzioni razionali a doverti guidare in questo momento, le lampadine possono accendersi anche senza corrente, soprattutto se, with tries and errors, servono a illuminare la propria strada.

Sei una bestia, Viskovitz, Alessandro Boffa

Allora capii che tutta la nostra storia d’amore era stata un equivoco: mi spiegai tanti sguardi carichi d’odio e altri d’improvviso amore, e quella strana storia del nonno evaso da una scatola di sardine. Decisi che sarebbe stato meglio lasciarci, e per evitare equivoci cambiai mare. Poi fui pescato e finii in un acquario.

Pubblicato in Acquario


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Classifiche

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.