Scorpione, Settembre 2010

Il lungo viaggio che hai intrapreso dentro di te sta per concludersi, manca solo di tirare le somme, casomai ce ne fosse bisogno. Non è stato facile perché tu dello Scorpione ami stare sempre sul pezzo, come si dice in gergo, non ti sei mai voluto perdere niente del flusso di vite, informazioni, fatti ed eventi che ti capitavano sott’occhio. Ma appunto, questa auto-esplorazione sta per concludersi e prima di finire l’iter il consiglio suona come un colpo di grazia (ma ci ringrazierai):

Sant’Agostino, Le confessioni

Ma se si ama la felicità – cioè il godimento nella verità -, come avviene che “la verità genera odio” e che si tiene per nemico chi l’annunzia in nome tuo? Solo per questo: il loro amore per la verità è di tal natura che, qual che sia l’oggetto del loro amore, vogliono che esso sia la verità: e, nella loro ripugnanza ad ingannarsi, non vogliono lasciarsi convincere di errore. E così odiano la verità per amore di quello che prendono come verità. Ne amano la luce, ne odiano l’accusa. Non vogliono essere ingannati e vogliono ingannare: quindi amano la verità quando si svela, la odiano quando li rivela.

Lascia un commento