Il GRANDE libro del piccolo Tashi

Il libro di Tashi, ne sono quasi certa, è un po’ magico. Ha dimostrato di avere un potere speciale:ogni bambino che ha iniziato a leggerlo, anche se poco convinto e poco innamorato della lettura, ne è rimasto coinvolto al punto di volerlo finire e sono 376 pagine! Per un lettore pigro rappresentano un record.

Che cosa è successo?

Il lettore incontra subito Jack, un bambino che racconta ai genitori le avventure vissute dal suo nuovo amico, Tashi. Il libro ha tante belle immagini, di Kim Gamble, che arricchiscono la lettura e accompagnano le peripezie del piccolo eroe Tashi contro il Signore della Guerra.

Con chi si immedesima il lettore? La scelta è doppia. Si prova empatia con Jack, che racconta fantastiche storie ai genitori, i quali da bravi adulti sbagliano a fare le domande. Si vivono anche le avventure di Tashi, che sono esperienze lontane dalla nostra realtà eppure credibili nel suo strambo mondo.

La premessa è chiara e bisogna accettarla da subito per proseguire: Tashi viene da molto lontano ed è arrivato su un cigno. I genitori non avevano abbastanza denaro da permettersi un biglietto aereo. Peggio, lo hanno venduto al Signore della Guerra per poter comprare i loro biglietti!

A questo punto si deve stare al gioco ed entrare nel mondo di Tashi. Le avventure e le sfide che intraprenderà il giovane eroe sono magiche e popolate di creature fantastiche e spregevoli. C’è il terribile e malvagio Signore della Guerra, ma anche il Burbero Barone, che creerà molti problemi. Non mancano draghi, streghe e fantasmi, pirati, banditi e geni. Le pagine rivelano ricche dosi di azione e avventura. E di buonsenso, quello di Tashi, che risolve ogni avversità in modo intelligente, sfruttando le sue limitate risorse.

Jack racconta tutte queste storie ai genitori e lo fa perché vuole capire meglio cosa è giusto e cosa è sbagliato, e le avventure di Tashi alla fine servono a fare anche questo.

L’autrice, Anna Fienberg, è cresciuta con una madre che amava tanto i libri, era una bibliotecaria, e le ha sempre letto tante storie. Anna ha iniziato a scrivere già a otto anni e tutte le avventure del piccolo Tashi sono state inventate da lei insieme alla mamma, ecco perché ci sono entrambe come autrici.

Dove abito, per questo libro, c’è stato un fitto passaparola tra i bambini e tra le mamme, che lo hanno definito “il libro che inizia i futuri lettori”. Anche per questo motivo mi sento di consigliarlo.

Tashi emoziona, fa ridere e, ai lettori meno volenterosi, dona questa grande soddisfazione di leggere tante pagine senza “soffrire”.  Chi lo legge condivide le astuzie del piccolo eroe e si sente spinto a scoprire se alla fine ce la farà.

Ogni avventura inizia con una precisa frase:

― Beh, ― disse Jack ― le cose andarono così…

Che cosa accade dopo? E chi resiste! Buona lettura.

 

Informazioni tecniche

Titolo: Il Grande libro del piccolo Tashi

Autori: Anna Fienberg, Barbara Fienberg

Editore: Piemme

Collana: Piemme junior bestseller , Nr. 18.

Codice: EAN 978-88-566-1430-5

Formato: Brossura 12,5×19 cm

Pagine: 376

Prezzo: € 11,00 circa

Età di lettura: da 7 anni

Francesca Frenzi Mariucci

Sono un'autrice di libri per bambini e ragazzi. Ho vinto vari premi di Letteratura alcuni molto importanti come:"IL PREMIO NAZIONALE LETTERATURA  PER L'INFANZIA GIACOMO GIULITTO - Critici in erba" - 2014; Il 25 marzo 2014, nell'ambito della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, ho ricevuto il prestigioso PREMIO PIPPI- narrativa per ragazzi  sezione inediti con il romanzo: "La Grande Sfida". Sono vincitrice del 14^ Concorso Internazionale Syria Poletti - Città di La Réole per libro rivolto ai bambini da 0 a 12 anni e Finalista del Soligatto - Premio Nazionale di Letteratura per l'Infanzia, anche caporedattore per il web magazine Book Avenue, redattrice, collaboratrice per  molti altri giornali e riviste destinate ai più giovanicome Super G! ma soprattutto instancabile cantastorie e sostenitrice dei diritti dei bambini.

Lascia un commento