Stan e Mabel

 

… La signora richiama gli animali sul palco e si rivolge alla platea.
Stimati membri della giuria, abbiamo sottovalutato dei musicisti di raro talento.
Ecco a voi: la più grande Orchestra di ANIMALI del mondo!
Dopo un silenzio che sembrava interminabile, un giudice lentamente si alza e comincia ad applaudire, poi, un altro e un altro, ancora … finché sono tutti in piedi a battere le mani entusiasti … “

Lo so dovrei partire dalla sinossi del libro ma non resisto, vi dico subito che mi sono divertita un sacco a leggere questa storia brillante, a metà tra l’albo illustrato e la graphic novel.
E’ ufficiale:  adoro Stan e Mabel!
Stan è un cane newyorkese che  vive in un alto grattacielo anonimo della metropoli, ha come vicina di casa e di pianerottolo, la gatta Mabel sua fedele amica e compagna di chiacchiere .
Entrambi stanno passando un gran brutto momento: Stan è alquanto trascurato dal padrone di casa che preferisce passare  il suo tempo incollato alla tv facendo zapping piuttosto che condividerlo con l’amico a quattro zampe e Mabel viene perseguitata dal neonato di casa, il piccolo mostriciattolo rosa pelato che continua imperterrito nel tendere agguati alla sua coda.
L’unica consolazione dei due amici newyorkesi alle prese con i guai della vita è il suono melodioso di un flauto che giunge dall’appartamento di sotto. Una musica divina che ha il potere di alleviare il grigiore della quotidianità con note che infondono colore e allegria ai loro animi affranti.
Un giorno, però, accade l’irreparabile e il magico flauto di Hammelin prende il volo con la sua flautista per l’Italia …
Per Stan e Mabel non c’è un minuto da perdere senza musica non si può proprio sopportare l’esistenza e, una notte, dopo l’ennesimo attentato del mostriciattolo rosa alla coda di Mabel, mettono in atto una fuga rocambolesca, calandosi dal decimo piano, in equilibrio tra precarie balaustre, scale antincendio e bidoni dell’immondizia abitati da increduli barboni …
Da qui una trama fantastica che porta i due amici in Italia, all’inseguimento della flautista selezionata per partecipare al concorso della più grande orchestra del mondo.
Strada facendo i due amici conosceranno: una papera, due conigli, un cavallo e un gruppetto di mucche, tutti con una grande passione per note ed ugola che saranno destinati a salire sul palcoscenico di uno dei grandi templi sacri della musica: la Scala di Milano, strabiliando con la loro verve e gli improvvisati strumenti platea e musicisti!
Ed ecco a voi … Dopo i musicanti di Brema, gli allegri e teneri musicanti di New York:  Stan e Mabel e la più grande Orchestra di animali del mondo!
Come non amarli? In questi tempi di crisi, il buon umore e la musica hanno ancora potere di rasserenare facendoci ricordare che il nostro Paese qualcosa di buono, agli occhi del mondo, forse, ancora lo conserva …
Finalmente in Italia, le storie di Jason Chapman il pluripremiato autore di best seller per bambini con un’altra delle sue irresistibili , allegre storia di amicizia e solidarietà dal tratto ironico ed esilarante.

L’Autore

Jason Chapman pluripremiato autore e illustratore inglese di libri per ragazzi, ha studiato animazione, cinema, fotografia, pittura e scultura alla Bradford College of Art e al Camberwell College of Art.
Ha pubblicato con i più importanti editori britannici: Little Tiger Press, Simon & Schuster, Templar Publishing, Random House.

SCHEDA TECNICA:

Titolo:  Stan e Mabel
Autore/Illustratore: Jason Chapman

Editore: Edizioni Lapis
Collana: Lapislazzuli
Anno di pubblicazione: 2011
Codice EAN: 978-88-7874-227-7
Formato: illustrato, rilegato 24.7 x 28.7
Pagine: 28
Prezzo indicativo: € 13,50
Età di Lettura: (5+)

2 pensieri riguardo “Stan e Mabel

  • 12 Novembre 2011 in 14:19
    Permalink

    Mi sono divertita anch’io moltissimo leggerti!
    La mia piccola nipotina Giannina avrà di che sfogliare.
    grazie cara Isa.

    Loredana

  • 12 Novembre 2011 in 14:33
    Permalink

    Grazie a te cara Loredana! E’ sempre un piacere incontrarvi anche tra i commenti ,-)
    Buon fine settimana e buone letture a tutti!

Lascia un commento