tu sei qui: Home Cross selling Un Paese senza editoria è un Paese finito
Sabato, 30 Aprile 2011 11:49

Un Paese senza editoria è un Paese finito

Scritto da redazione

"C’è un mondo che va avanti e un’Italia che resta indietro. Credo sia venuta l’ora d’inaugurare una nuova primavera dell’editoria italiana, per aprire una nuova stagione nel Paese: quella del cambiamento". Con queste parole Andrea Ceccherini, presidente dell’Osservatorio Permanente Giovani - Editori ha presentato il programma completo della 7/a edizione del convegno 'Crescere tra le Righe', che si terrà il 13 e 14 Maggio al Borgo La Bagnaia, in provincia di Siena.

 

Due le parole chiave che caratterizzano l’edizione 2011: internazionale e giovani. "Per contribuire al cambiamento - spiega Ceccherini - abbiamo scelto di fare due passi precisi: dedicare piu" spazio alle visioni innovative di due grandi ospiti internazionali, Jeff Bewkes e James Murdoch, due leader alla guida delle due maggiori media company del mondo Time Warner e News Corporation. Poi abbiamo voluto rendere i giovani che parteciperanno al convegno, gli assoluti protagonisti del confronto, mettendoli sempre al centro del gioco, convinti come siamo che il futuro o e’ giovane o non è". Tra gli ospiti dell’iniziativa i ministri franco Frattini e Giulio Tremonti, la presidente del Pd Rosy Bindi e, oltre a giornalisti ed editori, esponenti del mondo della finanza.

L’edizione 2011, che cade nel 10° anniversario dall’avvio delle attività dell’Osservatorio Permanente Giovani - Editori, si incentrerà sul nuovo ruolo dell’editore al tempo dell’informazione 2.0, sul valore dell’informazione di qualita’ e sull’autorevolezza e il prestigio che i marchi editoriali devono preservare e sviluppare per rimanere competitivi.

"C’è bisogno di più coraggio, di più visione e di più energia nel mondo dell’editoria - ha concluso Ceccherini - , e c’è bisogno di più giovani impegnati nel Paese. Con questa iniziativa vorremmo dare una spinta e uno slancio a questa forte richiesta per spezzare l’incantesimo dell’immobilismo e riaprire la porta al futuro".

 

Letto 3666 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.