tu sei qui: Home Un libro per ogni segno scorpione
scorpione

Visualizza articoli per tag: scorpione

Domenica, 12 Giugno 2011 20:57

Scorpione, Giugno 2011

Un mio amico avrebbe voluto scrivere l’atto finale de “Il Capitale” di Marx. Mentre un altro ci credeva davvero che, per il solo fatto di trasferirsi a vivere a New York, avrebbe sfondato nel mondo del cinema e dovuto dire di no, per eccesso di richieste, a Martin Scorzese. Ma con un pizzico di sofferenza e tanta ironia, entrambi gli amici si sono rassegnati a diventare altro, un altro in cui entrambi eccellono (per dovere di completezza, il comunista è diventato neurologo e Di Caprio mancato lavora nell’import/export). E’ quel che dovresti cominciare a fare anche tu, caro amico dello Scorpione, cominciando a convincerti del fatto che è meglio essere bravo nella realtà che una schiappa in un sogno.

 

Libertà, Jonathan Franzen

A quei tempi Richard era molto più istrionico di quanto sarebbe diventato in seguito, quando capì che non sarebbe mai stato una star e che quindi era meglio essere un’antistar.

Pubblicato in Scorpione
Mercoledì, 04 Maggio 2011 17:58

Scopione, Maggio 2011

Tra tutti i segni dello zodiaco, sei quello che sa tenere di più i segreti. Per alcuni che reputi importanti, ti faresti tagliare un braccio, piuttosto che raccontarli. Come ti è congeniale, vivi però questa onestà fino alle sue conseguenze ossessive e maniacali. Come ne esci? Raccontando per primo tu qualche tuo segreto, aprendoti al piacere del disvelamento di ciò che non hai mai detto di te e che chi ti circonda forse avrebbe piacere a sapere. Raccontare i segreti è un piacere sublime, a patto di non farsi male. Prendi esempio dalla categoria che cela più segreti di tutti, quella dei cuochi. Se parlano loro…

I segreti della cucina italiana - Ricette e invenzioni di un cuoco rivoluzionario, Antonello Colonna

Fu proprio davanti al mio sformatino di verza con caciotta e veli di guanciale, servito durante un pranzo tra i cui ospiti fi gurava Tinto Brass, che questi esclamò: “Caro chef, lei ha seviziato la mia ingordigia”.

 

SFORMATINO DI VERZA E PATATE CON CACIOTTINA FRESCA E LARDO

 

I N G R E D I E N T I P E R 4 P E R S O N E

verza > 400 gr

caciottina fresca > 100 gr

patate > 100 gr

lardo rosa > 4 fettine sottili

aglio > 1 spicchio

peperoncino > qb

olio extravergine di oliva

sale > qb

maggiorana > 1 rametto

P R E PA R A Z I O N E

Lavare la verza e le patate pelate, mondarle e tagliarle alla julienne. Stufare poi i filetti così ottenuti a fuoco medio con l’aglio, il peperoncino, l’olio e sale. Procedere con la cottura fino a quando sia le patate sia la verza non saranno abbastanza morbide da essere schiacciate con una forchetta. A questo punto, regolare di sale e di peperoncino e togliere dal fuoco. Utilizzando due cucchiai, comporre delle forme sferiche da adagiare una per ogni piatto. Grattugiarvi sopra la caciottina fresca e poi disporre su ogni porzione una fettina di lardo rosa. Guarnire con un fi lo d’olio extravergine di oliva e con le foglie di maggiorana.

 

Pubblicato in Scorpione
Lunedì, 04 Aprile 2011 17:21

Scorpione, Aprile 2011

Scorpione, con te non badiamo a spese: per questa primavera tardiva ed euforica, appena dietro l’angolo dell’ora legale, le stelle vogliono regalarti in un libro solo tutto quel che, a indagare le congiunture astrali e a guardarti in faccia, è evidente che ti manca. E allora preparati a bere questa miscela esplosiva ed energizzante a base di: suspence (per vincere la pigrizia di questi giorni); colpi di scena (per risvegliare il torpore, che è pure mentale); 3) risate (che non bastano e guastano mai). Entonces, para ti:

Tua, Claudia Piñeiro

Aprii l’armadio e cercai qualcosa da mettermi. Dovevo essere perfetta ma senza attirare l’attenzione, non dimentichiamo che c’era di mezzo un cadavere. Non trovavo niente di adatto. In un certo senso era un’occasione speciale. Una non può presentarsi nell’ufficio del marito in jeans e scarpe da ginnastica.

Pubblicato in Scorpione
Martedì, 01 Marzo 2011 07:25

Scorpione, Marzo 2011

Ami leggere e ami scrivere. Appunti, annotazioni, pensieri, persino la lista della spesa la butti già con una certa attenzione. Ami il mondo che produci attraverso le parole e ne sei geloso fino all’ossessione, come un dono naturale che non vada sciupato né dato in pasto al mondo. Le stelle capiscono, ma ti consigliano anche di imparare a scrivere: la teoria non sporcherà le tue inclinazioni personali, il tuo stile non sarà compromesso, ma ti regalerà un dono prezioso chiamato competenza. Ciò che dovresti quanto meno sfogliare è:

 

Consigli a un giovane scrittore, Vincenzo Cerami

Un aspirante scrittore, leggendo un libro ‘in terza’, dovrebbe provare a capire se si trova o no davanti a un testo scritto in libero indiretto. È un esercizio che lo abita a leggere libri e film con occhi diversi, da artigiano della scrittura (…). Ad esempio ci accorgiamo che un colpo di scena, cioè il ribaltamento repentino di una vicenda, si può ottenere passando bruscamente alla terza persona pura in un racconto che fino a quel punto si presentava in libero indiretto. Lo scrittore, infatti, non abbandonando mai il protagonista, ha fatto credere che quanto fin lì accaduto è la realtà delle cose. D’improvviso egli, ‘staccandosi’ dal protagonista e andando a ‘vedere’ obiettivamente la realtà dei fatti, rivela un’altra realtà, del tutto inaspettata, quella autentica.

 

Pubblicato in Scorpione
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:53

Scorpione, Febbraio 2011

Non negarlo, Scorpione, hai una passione per i polpettoni. Storie lunghe, storie di storia possibilmente, trame intricate che solo procurandoti una leggera sofferenza ti danno l’idea di star leggendo un libro. Ma le ossessioni, oltre che assecondate, vanno anche alternate con i loro opposti. Non certo per guarirle, ma solo per tornare ad esse con maggiore vigore e senza la stanchezza dell’abitudine. Durante questa convalescenza, le stelle ti consigliano una raccolta di racconti brevissimi, degli haiku all’italiana che ti faranno bene come un’aspirina:

 

L’invasione degli ultracorti, A.A.V.V.

I vecchi tempi, di Andrea Viscusi

Quella mattina, quando rientrai a casa appena dopo il tramonto, percepii un’atmosfera tesa. Mio figlio era in vena di ramanzine.
«Ah, quand’ero vecchio io…» cominciò, parlando con l’indice sollevato.

Pubblicato in Scorpione
Sabato, 08 Gennaio 2011 15:21

Scorpione, Gennaio 2011

Buon anno, Scorpione!  Vai avanti per la strada intrapresa già nel 2010 perché si tratta di quella giusta. Sei stato molto attento ai segnali, hai tenuto in gran conto i tuoi sogni e soprattutto hai visto che le coincidenze ci sono, il caso esiste, ma le coincidenze sono tali anche perché si è pronti a notarle. Procedendo in negativo, hai cominciato a vedere ciò che in positivo sei e vorresti diventare. Continua così!

La strada, Cormac McCarthy

Ricordati che le cose che ti entrano in testa poi ci restano per sempre, gli disse. Forse dovresti rifletterci.
Però certe cose uno se le dimentica, no?
Sì. Ci dimentichiamo le cose che vorremmo ricordare e ricordiamo quelle che vorremmo dimenticare.

Pubblicato in Scorpione
Lunedì, 06 Dicembre 2010 23:47

Scorpione, Dicembre 2010

1) Non dire bugie; 2) non essere insicuro; 3) non mettere in piedi strategie se senti che non puoi gestirle; 4) abbandonati alle prime impressioni, soprattutto se seguite da secondi ragionamenti; 5) fai progetti anche se irrealizzabili, tanto sono gratis; 6) ama l’amore, come in fondo lo ama anche

Erfraim Medina Reyes in C'era una volta l'amore ma ho dovuto ammazzarlo

Non dico che sono cattivo però dico: stai all’occhio. Appartengo a una razza indomita, che si muove in fretta, quel tipo di persone che si lasciano dietro una scia d’ansia. Ho smesso di dire bugie perché ho perduto l’immaginazione ma non c’è nulla di affidabile nelle mie verità. Apro gli occhi e guardo il soffitto. Questo mi fa venire voglia di pensare. Me ne sto sdraiato a pensare per ore. Non è sempre stato così. Come Sid e Nancy, anch’io ho cercato di arrivare in tempo per la cena ma i cartelloni pubblicitari e i segnali stradali mi hanno guastato il sangue. La mamma veniva tutte le sere a vedere se dormivo: prima mi toglieva il libro dalle mani, poi mi rimboccava le coperte, mi benediceva due volte, spegneva la luce e se ne andava senza far rumore. Come Sid e Nancy, anch’io ho visto forme nelle nuvole e non sempre erano piacevoli. Come loro, mi sono sorbito sfilate di professori del cazzo e bande militari mentre dal fondo lanciavano sputi feroci e raffiche di peti. Allora sono saltato dalla finestra e ho pigiato sull’acceleratore, sono entrato in contatto con i prati e le libellule, e a un certo punto non c’erano più prati ma un promettente tic-tac, un brusco accenno di musica e altri che come me cercavano il brivido.

Pubblicato in Scorpione
Mercoledì, 11 Agosto 2010 08:54

Scorpione, Agosto 2010

Agosto/leggerezza a più non posso. Sei pronto a rilassarti? Via! Molla i mattoni che generalmente ti porti in viaggio e scarica le tensioni con un libro leggero, che ti diverta, che ti faccia ridere, che la sera ti faccia addormentare in mezzo a una nuvola di pensieri vaporosi. Se non l’hai ancora letto, ti consiglio “Patty Diphusa”, di Almodovar: scoprirai che lo stile del Pedro scrittore e regista è unico, ma diverso il piacere di seguirlo.

Patty Diphusa e altre storia, Pedro Almodovar

La moda e la vita degli anni Novanta saranno contrassegnati dai problemi di traffico di droga, del traffico di raccomandazioni e soprattutto del traffico automobilistico. Di fronte all’impossibilità di muoversi, l’essere umano sarà condannato a rimanere in casa e a fare tutto da sé, dall’abito per una festa all’arredamento della propria villa.

Pubblicato in Scorpione
Domenica, 18 Luglio 2010 15:55

Scorpione, luglio 2010

Certe volte riesci ad avere una faccia di bronzo veramente impressionante. E mai come in questo periodo la diplomazia ti sta obbligando a fare salti mortali troppo grossi: quel che rischi è che gli altri tendano a non considerarti un punto di riferimento affidabile (caratteristica che invece ti appartiene). Leggi allora “La storia delle mutande” e torna alle origini, quando vigeva il perizoma (il primo indumento a essere indossato nell’antica Roma), torna soprattutto ad essere quel che sei, perché chi ti sta intorno ti chiede solo questo.

La storia delle mutande, Luciano Spadanuda

Biancheria intima ed effluvi odorosi formano un binomio inscindibile. Esiste al proposito anche una ricca casistica del passato quando la scarsa igiene, e la moda, dovevano aver giocato un ruolo fondamentale. E’ famoso l’aneddoto di Enrico III. Il sovrano francese restò legato per tutta la vita a Marie de Clèves, innamoratosi di lei dopo aver respirato, in un gabinetto di toilette dove si era cambiata, l’odore della sua camicia sudata. Persino Goethe confessa di aver rubato alla signora Von Stein uno dei suoi corsetti per poterlo ammirare e annusare a suo piacimento.

Pubblicato in Scorpione


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.