Suonala ancora…Frank: il jazz protagonista anche di Doppio Marlowe, il terzo romanzo di Frank Spada

Sono tanti i lettori che amano accompagnare il libro del momento con una colonna sonora adeguata, ma solitamente le playlist le scegliamo noi secondo il gusto e lo stato d’animo del momento. Nei romanzi di Frank Spada la stessa scrittura è scandita da riferimenti a celebri orchestre e standard jazz, così che il “sottofondo” musicale ce lo troviami già bello pronto, senza fare la fatica di abbinare la musica giusta. Per i più pigri, che non hanno voglia di cercare i riferimenti musicali tra le righe, ho già analizzato in questo articolo i due primi romanzi di Frank Spada e le colonne sonore di riferimento. Ora che è uscito il nuovo romanzo, Doppio Marlowe. Liscio e senza ghiaccio, integro le informazioni aggiungendo la nuova playlist. Buon ascolto!

 

– pag. 10: “uno spazzolato giro armonico” – Zoot Sims Quartet
– pag. 15: “veloce con la Olds” – Art Pepper Quartet
– pag. 20: “sintonizzo la lucetta” – John Coltrane
– pag. 22: “le serate al Lighthose” – Shorty Rogers & His Giants
– pag. 25: “un localino che stringe le pareti” – Gerry Mulligan Quartet
– pag. 37: “le parole immortalate da The Voice” – Frank Sinatra – The Lady is A Tramp (Nelson Riddle Orchestra)
– pag. 44: “mi si drizzano le orecchie” – Horace Silver Quintet
– pag. 49: “scarsa selezione” – Lionel Hampton and His Orchestra
– pag. 51: “ritmo veloce” – Shelley Manne, Shorty Rogers, Milt Bernhart… – (Audition – Composer Elmer Bernstein – film The Man with the Golden Arm)
– pag. 61: “meglio se in sordina” – Miles Davis & Jeanne Moreau – (film Ascenseur pour l’echafaud)
– pag. 90: “al suono di un juke-box” – Four Freshmen – Over the Rainbow
– pag. 97: “inconsciamente” – (Main Theme – Comp. Alex North – film The Misfits)
– pag. 123: “oltre il limite della ragione” – Charlie Parker, Howard Mc Ghee, Jimmy Bunn… – Lover man
– pag. 123: “lo scatto di un pulsante” – Frank Rosolino, Conte Candoli, Bob Cooper, Bill Holman… – Kenton Presents (1954-1955) – Speak Low
– pag. 125: “regolo la corsa” – Buck Clayton – Woody Hermann Orchestra – Body and Soul
– pag. 152: “ballando kiss-to-kiss” – Ella Fitzgerald
– pag. 171: “abbasso i giri” – John Graas Septet – French Horn Jazz / Los Angeles 1953
– pag. 172: “rallento di misura” – John Graas Septet – French Horn Jazz / Los Angeles 1953
– pag. 182: “rientro in zona” – Count Basie Orchestra
– pag. 183: “un viavai all’incrocio del bel mondo” – (Casablanca) – As Time Goes By interpretata da Frank Sinatra

close
BookAvenue Newsletter

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

La nostra newsletter arriva ogni mese. Iscriviti!, promettiamo di non abusarne

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Carla Casazza

Scrivo articoli, valuto, edito, correggo manoscritti, mi prendo cura di scrittori affermati o esordienti. Vivo tra i libri e per i libri e non mi bastano mai... Giornalista pubblicista, autrice, editor, agente letterario, Carla Casazza si occupa di scrittura e comunicazione editoriale con una particolare attenzione agli autori esordienti. Ha pubblicato "Montecuccoli 1937-38. Viaggio in Estremo Oriente" (Bacchilega Editore, 2006) e "Scritto sull'acqua" (Narcissus Self Publishing, 2012).

2 pensieri riguardo “Suonala ancora…Frank: il jazz protagonista anche di Doppio Marlowe, il terzo romanzo di Frank Spada

  • 14 Ottobre 2011 in 8:57
    Permalink

    Se il Jazz è fatto di persone, e destinato ad altre che nonostante le circostanze decidono di passarsela bene, è altrettanto vero che “Trovo che bisogna guardare indietro alle vecchie cose e vederle in una nuova luce” (John Coltrane)

  • 12 Novembre 2011 in 16:32
    Permalink

    Il jazz, secondo me, appartiene a chi ha passione, scrive e gioca (play) mantenendo il tempo sempre al ritmo giusto: bravo Frank!

Lascia un commento