tu sei qui: Home Storie Leggere Tranströmer
Venerdì, 07 Ottobre 2011 12:59

Leggere Tranströmer

Scritto da

Il momento migliore per leggere Tranströmer è di notte quando il silenzio è armonioso e al tempo stesso stonato.
Per leggerlo è necessario arrendersi all'inverosimile, alzarsi dal letto e ascoltare i rumori minimi della nostra casa o del vento che soffia all'esterno. Chi lo legge lo fa come se fosse un segreto personale.
Tranströmer è un maestro di solitudine che abita in un silenzioso e armonico recinto.

Le sue poesie devono qualcosa alla tradizione giapponese e infatti all'inizio della sua carriera Tranströmer ha scritto diversi haiku.

Le sue poesie hanno però un incantesimo tutto particolare, contengono una semplicità luminosa che si espande fino a quando riesce a tirar fuori l'ego di chi legge. Il suo linguaggio è così pulito e diretto che sembra andare oltre lo stesso linguaggio.

Dopo aver letto qualcosa di suo si vede lo spazio in modo diverso perché un corpo può diventare una cosa e anche le cose sembrano vive.

In molte sue poesie c'è una sorta di impotenza, la sensazione di essere trascinati da qualcosa di invisibile e irresistibile.

La magia di Tranströmer è proprio nella sua capacità di presentare certi aspetti di noi stessi che da troppo tempo abbiamo dimenticato e le sue poesie offrono la possibilità di dare almeno un'occhiata dentro al nostro mistero.

Letto 4383 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.