tu sei qui: Home Elzeviri libroscopo
libroscopo

Visualizza articoli per tag: libroscopo

Lunedì, 04 Aprile 2011 17:18

Leone, Aprile 2011

Leone, per questa primavera mi dispiace ma l’oroscopo è declinato al femminile. Se sei uomo, fatti guidare dai consigli di Rob Brezsney e leggi quel che ti pare, ma se sei donna, è il tuo momento per diventare frou frou! Leggi di moda, di gusto, di ciò che una donna deve o non deve indossare nelle varie fasi della sua vita. Scoprirai, dopo l’iniziale scetticismo, che anche questi temi leggeri hanno la loro serietà e nel mentre leggerai il consiglio del mese, la tua pesantezza acquisterà la leggiadria di una stola di seta.

La Parigina. Guida allo chic, Ines de la Fressange e Sophie Gachet

Non bisogna nascere a Parigi per avere uno stile da parigina. E’ un atteggiamento mentale. La Parigina non cade nella trappola delle tendenze e ha 6 regole fondamentali: 1) evita i coordinati. 2) E’ anti bling-bling (non eccede nei gioielli, n.d.o, nota dell’oroscopista). 3) Va a caccia di nuove griffe. 4) ignora gli idoli. 5) E’ a suo agio anche con le sneakers. 6) Diffida del “buon gusto”.

Pubblicato in Leone
Etichettato sotto
Lunedì, 04 Aprile 2011 17:17

Cancro, Aprile 2011

Ceri periodi si sogna di più, certi di meno (sì, lo sappiamo che si sogna sempre, ma hai capito quel che qui si intendeva). Tuttavia tra tutti i segni sei forse quello che ricorda meno, perché di censure riempi spesso la tua esistenza. Ma se quel che rimuovi, come sai, ti parla lo stesso, è il momento di imparare a non aver paura dei tuoi buchi neri: se impari a vestirli in modo kitch (prendi esempio da Lady Gaga) e se li prendi anche un po’ in giro, vedrai che comincerai a ricordare i tuoi sogni. Ispirazioni in tal senso possono venirti dal libro citato, che puoi interscambiare con “Il libro dei sogni” di Federico Fellini.

La bottega oscura, George Perec

Con una risata che si può definire solo “sardonica”, lei ha cominciato a sedurre, in mia presenza, uno sconosciuto. Non ho detto niente. Visto che continuava, alla fine sono uscito dalla stanza.

Pubblicato in Cancro
Etichettato sotto
Lunedì, 04 Aprile 2011 17:16

Gemelli, Aprile 2011

Una bella avventura, ecco che cosa ci vuole! Non parliamo di quel tipo di avventura, per quanto siate naturalmente liberi di concedervi i piaceri che gradite. Ci vuole una piccola meta, e ci vuole che ti ci impegni a raggiungerla. Tu che odi lasciare le cose a metà e che metà delle cose – per pigrizia o eccesso di casini – le devi abbandonare, trova qualcosa che sia alla tua portata. Né troppo vicina che la vedi, né lontanissima, che ti sembri impossibile. Ispirati a una donna che nel 1894 fece il giro del mondo in bicicletta, per vincere una scommessa.

Il giro del mondo in bicicletta, Peter Zheutlin

La mattina del 13 gennaio 1895, una folla trepidante, resa euforica dall’aspettativa, fiancheggiava le strade di Marsiglia per assistere all’arrivo di una giovane, coraggiosa americana di poco più di vent’anni. Mentre la ciclista, minuta e con i capelli scuri, faceva il suo ingresso in città pedalando con una sola gamba – l’altro piede era avvolto nelle bende e adagiato sul manubrio – la bandiera a stelle e strisce sventolava nella brezza da un sostegno improvvisato sul telaio della sua bici (…). Tuttavia la verità, che la gente di Marsiglia ignorava, era che la giovane ciclista di Boston aveva un nome irlandese, in effetti si chiamava Annie Cohen Kopchovsky (moglie di Simon “Max” Kopchovsky), ed era una donna ebrea, lavoratrice e madre di tre bambini di cinque, tre e due anni.

Pubblicato in Gemelli
Etichettato sotto
Lunedì, 04 Aprile 2011 17:15

Toro, Aprile 2011

Ahi, ahi, ahi. Toro, sono arrivati due momenti per te, forse tre. Il primo: butta il vecchio, fisico e spirituale, che ti circonda. Il secondo: perdonati molto, in questo periodo disseminato di sfiancanti bilanci. Il terzo, che sintetizza i primi due: leggi – molto più verosimilmente rileggi – un libro stupendo che quando ti obbligano a studiarlo non ti piace per niente ma ripreso a distanza e vissuto come un romanzo, è una mano santa di saggezza:

I promessi sposi, Alessandro Manzoni

Non rivangare quello che non può servire ad altro che a inquietarti inutilmente.

Pubblicato in Toro
Etichettato sotto
Lunedì, 04 Aprile 2011 17:14

Ariete, Aprile 2011

Dritti allo scopo, determinati fino in fondo, impregnati di una spregiudicatezza che rasenta la ferocia. Si può sapere che vi succede a voi dell’Ariete? Va bene tutto: lo stimolo alla competizione, l’arte di saperci fare, la guerra in nome della meritocrazia. Passi anche una certa sana, cattiva, furbizia ma così dimenticate una regola fondamentale: ciò che non succede ora, succederà e ciò che fate finta di ignorare, prima o poi busserà alla vostra porta.

La gente che sta bene, Federico Baccomo

Ora va di moda il revisionismo. Prendiamo Colombo, tutti a dire che è uno che alla fine ha sbagliato. E io dico allora: e se avesse fatto solo finta di sbagliare? L’America era sconosciuta a quel tempo. Avesse detto: «Vado in un posto sconosciuto», voglio vedere chi lo finanziava. A quei tempi ci volevano un sacco di soldi per viaggi del genere. Allora lui dice: «Vado in India.» «Ah, beh, l’India» dicono quelli, «eccoti le caravelle.» È un’ipotesi. Poi, chiaro, lì ci sono tutti i problemi della storia ufficiale, interessi da tutelare, archivi segreti. E poi anche se avesse sbagliato, signori, ha trovato l’America. Voglio vedere quando sbagliate voi.

 

Pubblicato in Ariete
Etichettato sotto
Martedì, 01 Marzo 2011 07:29

Pesci, Marzo 2011

Nonostante grandi sforzi ed evidenti miglioramenti, tendi vocazionalmente all’autocommiserazione, al punto che potresti rischiare di trasformare le tue languide visioni del mondo in distaccate prospettive di vita. Cerca di recuperare un po’ di entusiasmo leggero, butta fuori dal balcone le tue pedanterie psicologiche e cerca di riscoprire cosa vale la pena veramente di pensare. Un grande scrittore lo ha fatto ed è venuto fuori un insolito libro a favore del vegetarismo. Fai la stessa operazione anche tu, con qualunque altra cosa ti stia a cuore.

Se niente importa
 perché mangiamo gli animali?,Jonathan Safran Foer

Entra mentalmente in un ascensore affollato, un ascensore così affollato che non riesci a girarti senza sbattere (esasperandolo) contro il tuo vicino. Un ascensore così affollato che spesso rimani sollevato a mezz’aria. Il che è una specie di benedizione, perché il pavimento inclinato è fatto di fil di ferro che ti sega i piedi. Dopo un po’ quelli che stanno nell’ascensore perderanno la capacità di lavorare nell’interesse del gruppo. Alcuni diventeranno violenti, altri impazziranno. Qualcuno, privato di cibo e speranza, si volgerà al cannibalismo.

Non c’è tregua, non c’è sollievo. Non arriverà nessun addetto a riparare l’ascensore. Le porte si apriranno una sola volta, al termine della tua vita.

 

Pubblicato in Pesci
Etichettato sotto
Martedì, 01 Marzo 2011 07:29

Acquario, Marzo 2011

Su con la vita, Acquario. L’inverno sta finendo, tra poco la primavera esploderà rapida e i colori torneranno come ogni anno a imporsi con prepotenza sul grigio della pioggia. Per preparati al meglio, come ci si prepara d’estate a esporsi al primo sole, leggi questo libro di fumetti, divertente ma venato di soft-cinismo: il modo migliore per traghettarti verso la rinascita.

 

Su con la vita, Charlie Brown, Charles Schultz

Linus: "Tutte le belle cose devono finire."

Charlie Brown: "E quando cominciano?"

 

Pubblicato in Acquario
Etichettato sotto
Martedì, 01 Marzo 2011 07:28

Capricorno, Marzo 2011

Un ritorno ai classici, ecco cosa ti ci vuole, qualcosa che ti riporti ai primordi della vita e che nella sua semplicità ti guidi senza le arzigogolate sovrastrutture dei giorni nostri. Tra tutti, il consiglio delle stelle è un libro immortale che ti cullerà dolce verso il sonno o ti allieterà mattutine sedute in bagno. Il libro in questione è

 

Le favole di Esopo (Il cigno preso per un’oca)

Un signore allevava insieme un’oca e un cigno, non allo stesso scopo, naturalmente, ma l’uno per il canto e l’altra per la mensa. Quando giunse il momento in cui l’oca doveva far la fine per cui era stata allevata, era notte, e il buio non permise di distinguere l’uno dall’altra. Così fu preso il cigno invece dell’oca. Ma ecco che esso intona un canto, preludio di morte; col canto rivela la sua natura e, grazie alla sua voce, sfugge al supplizio.

La favola mostra come spesso la musica riesca a differire la morte.

Pubblicato in Capricorno
Etichettato sotto
Martedì, 01 Marzo 2011 07:27

Sagittario, Marzo 2011

L'American Book Review, bimestrale fondato nel 1977 e considerato una sorta di bibbia nella recensione di libri e nell’individuazione di nuove correnti letterarie, ha pubblicato di recente una lista dei migliori cento incipit di romanzi. Trova anche tu il tuo, vatti a riguardare gli inizi dei libri e vai a fondo nel capire cosa ti ha stregato per tenerti legato ore, notti, posizioni scomode sull’autobus, a un libro pur di finirlo. Un mio amico si è da poco lasciato con la sua fidanzata e mi ha detto che non c’è niente di meglio dell’incipit di “Alta fedeltà” per affrontare la rottura col sorriso sulle labbra:

Alta Fedeltà, Nick Hornby

Ecco, per stilare una classifica, le cinque più memorabili fregature di tutti i tempi, in ordine cronologico:
1) Alison Ashworth
2) Penny Hardwick
3) Jackie Allen
4) Charlie Nicholson
5) Sarah Kendrew.
Ecco quelle che mi hanno ferito davvero. Ci vedi forse il tuo nome lì in mezzo, Laura? Ammetto che rientreresti fra le prime dieci, ma non c'è spazio per te fra le prime cinque; sono posti destinati a quel genere di umiliazioni e di strazi che tu semplicemente non sei in grado di appioppare. Questo forse suona più cattivo di quanto vorrei, ma il fatto è che noi siamo troppo cresciuti per rovinarci la vita a vicenda, e questo è un bene, non un male, per cui se non sei in classifica, non prenderla sul piano personale. Quei tempi sono passati, e che liberazione, cazzo; l'infelicità significava davvero qualcosa, allora. Adesso è solo una seccatura, un po' come avere il raffreddore o essere al verde. Se volevi veramente incasinarmi, dovevi arrivare prima.

Pubblicato in Sagittario
Etichettato sotto
Martedì, 01 Marzo 2011 07:25

Scorpione, Marzo 2011

Ami leggere e ami scrivere. Appunti, annotazioni, pensieri, persino la lista della spesa la butti già con una certa attenzione. Ami il mondo che produci attraverso le parole e ne sei geloso fino all’ossessione, come un dono naturale che non vada sciupato né dato in pasto al mondo. Le stelle capiscono, ma ti consigliano anche di imparare a scrivere: la teoria non sporcherà le tue inclinazioni personali, il tuo stile non sarà compromesso, ma ti regalerà un dono prezioso chiamato competenza. Ciò che dovresti quanto meno sfogliare è:

 

Consigli a un giovane scrittore, Vincenzo Cerami

Un aspirante scrittore, leggendo un libro ‘in terza’, dovrebbe provare a capire se si trova o no davanti a un testo scritto in libero indiretto. È un esercizio che lo abita a leggere libri e film con occhi diversi, da artigiano della scrittura (…). Ad esempio ci accorgiamo che un colpo di scena, cioè il ribaltamento repentino di una vicenda, si può ottenere passando bruscamente alla terza persona pura in un racconto che fino a quel punto si presentava in libero indiretto. Lo scrittore, infatti, non abbandonando mai il protagonista, ha fatto credere che quanto fin lì accaduto è la realtà delle cose. D’improvviso egli, ‘staccandosi’ dal protagonista e andando a ‘vedere’ obiettivamente la realtà dei fatti, rivela un’altra realtà, del tutto inaspettata, quella autentica.

 

Pubblicato in Scorpione
Etichettato sotto
Pagina 4 di 15


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.