La mia Gerusalemme liberata

foto autoreDiari di Bordo, Il luogo dove i destini immaginari e quelli reali s’incontrano

l’appuntamento d’esordio di Valeria Merlini

Mi concederò un paio di giorni. E sarà un viaggio intenso, con molto da fare e da visitare, da conoscere, da assimilare e, sempre, da portare nel cuore. Sarà un viaggio che, al solito, non verrà mai preparato nei minimi dettagli. Non fa per me, perché è sempre bello lasciarsi stupire.

Perché non si potrà decidere a priori se visitare i luoghi ebraici a discapito di quelli cristiani o viceversa. Sarà l’istinto del momento la mia guida. Gerusalemme. L’arrivo. Quindi l’inizio del viaggio che sarà.

 

 

 

 

Lascia un commento