I misteri della montagna

“Qualcosa è nascosto. Vai a cercarlo. Vai e guarda dietro i monti…”, così scriveva Rudyard Kipling.

Scoprire la montagna è scoprirsi, è vedere l’invisibile, trovare la libertà, avvertire il mistero e certe presenze nascoste nel buio.
Inseguire i misteri della montagna significa avere occhi nuovi, ricercare se stessi, andare all’origine delle nostre paure. Un’ascensione al massimo grado, una sensazione che non riconosciamo immediatamente, un attimo di grande chiarezza…
È un libro molto particolare questo di Mauro Corona. Un libro intimo tra leggende, superstizioni favole e tradizione orale che ci fa capire come la montagna susciti davvero nel cuore il senso dell’infinito forse perché è un sentimento pieno di segreti “nascosti per bene”.
La montagna, che “al massimo regala emozioni a chi è sensibile ed educato”, può insegnare cose che nessun maestro dice.

Mauro Corona, I misteri della montagna, Mondadori 2015.

close
BookAvenue Newsletter

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

La nostra newsletter arriva ogni mese. Iscriviti!, promettiamo di non abusarne

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Marco Crestani

"In una poesia o in un racconto si possono descrivere cose e oggetti comuni usando un linguaggio comune ma preciso, e dotare questi oggetti - una sedia, le tendine di una finestra, una forchetta, un sasso, un orecchino - di un potere immenso, addirittura sbalorditivo. Si può scrivere una riga di dialogo apparentemente innocuo e far sì che provochi al lettore un brivido lungo la schiena… Questo è il tipo di scrittura che mi interessa più di ogni altra. Non sopporto cose scritte in maniera sciatta e confusa…"(Raymond Carver)

Lascia un commento