tu sei qui: Home Storie Requiem per i dimenticati
Mercoledì, 15 Settembre 2010 07:30

Requiem per i dimenticati

Scritto da

Yiyun Li è cresciuta a Pechino e nel 1996 si è trasferita negli Stati Uniti. Oggi insegna alla University of California e vive a Oakland, in California, con il marito e due figli.
Suoi racconti e saggi sono stati pubblicati sul New Yorker e in Best American Short Stories.
Yiyun Li ha una formazione scientifica a tutto tondo, il suo sogno era quello di diventare la Marie Curie della Cina. E' emigrata negli Stati Uniti per perseguire un dottorato di ricerca nel campo dell'immunologia.

Il suo romanzo d'esordio, "I girovaghi", è uno scritto potente e riflessivo ambientato in Cina nel 1979 (due anni dopo la morte di Mao Tse-tung, quando Pechino veniva scossa da un'ondata anti-comunista che voleva portare la Cina oltre l'ombra scura della Rivoluzione culturale) e narra di un gruppo di persone in una piccola città nel momento drammatico e straziante che fece da prologo a Tiananmen.

Yiyun Li esplora queste vite ordinarie con grande sensibilità, equilibrio morale e dignità. Ma anche con spietata lucidità.

"I girovaghi" è un requiem per le vittime dimenticate e un aspro dipinto della vita sotto un regime totalitario in cui povertà, fame e paura sono forze in grado di modellare vite.

Con una prosa luminosa, Yiyun Li intreccia le vite di personaggi (indimenticabili per complessità e profondità) costretti a fare delle scelte decisive.

Non è il tipico romanzo che rappresenta in forma stereotipata la storia cinese, ma una testimonianza di fedeltà superiore, di ideali democratici, una meditazione sul destino, sulla causalità e sulla sofferenza.

E' basato su una storia vera che ha avuto luogo in Cina proprio due anni dopo la morte di Mao.


Li Yiyun, I girovaghi, 2010, 401 p., brossura, traduzione di E. Kampmann, Einaudi (collana L'Arcipelago Einaudi).

Letto 1856 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.