tu sei qui: Home Letture Il buio oltre le stelle
Venerdì, 20 Luglio 2012 17:15

Il buio oltre le stelle

Scritto da redazione

Abbiamo fatto tre domande sul Bosone di Higgs ad Amedeo Balbi, autore Codice Edizioni di “Il buio oltre le stelle“.
Intanto, due parole sul libro.
I primi osservatori che secoli fa sollevarono lo sguardo e cominciarono a scrutare il cielo potevano appena immaginare cosa si nascondesse dietro quel poco che si vedeva a occhio nudo. Da allora l’uomo ha raggiunto risultati straordinari, ha esplorato le più remote profondità del cosmo, e ha tracciato un quadro molto soddisfacente della struttura complessiva dell’universo e dei meccanismi che ne hanno governato l’origine e l’evoluzione. Eppure, per alcuni versi, non siamo in una situazione tanto diversa rispetto a quei primi osservatori. Dopo tutta la strada percorsa, dopo tutte le scoperte e i progressi, gli astronomi conoscono con certezza la natura fisica di una porzione limitata di universo, appena il 5% del totale: una goccia in un’oscurità di cui possiamo solo intuire la maestosità e la vertigine. Cosa sono l’energia e la materia oscura, le componenti predominanti del cosmo di cui abbiamo per ora solo una conoscenza indiretta? Potrebbero mettere in discussione le ipotesi fisiche alla base della descrizione e dell’interpretazione dell’universo? I segreti da strappare al buio del cielo notturno sono ancora tanti.


Tutta la storia dell’astronomia, in fondo, altro non è che una lunga lotta dell’uomo contro l'oscurità (Amedeo Balbi)

 

Abbiamo chiesto all'autore:
Il suo libro è un’esplorazione affascinante dei lati segreti dell’universo, una quête nella maestosità e nei misteri più oscuri del cielo. Ci sembrava quindi la persona più adatta a spiegarci ciò di cui si è tanto parlato negli ultimi giorni.

Che cos’è il bosone di Higgs? Se possibile, spiegacelo in modo semplice, ma senza utilizzare metafore. 
È una particella elementare, l’ultima che mancava per completare il modello standard, che descrive tutte le particelle che costituiscono il mondo di cui abbiamo esperienza diretta, e tre delle quattro interazioni fondamentali.

Perché è così importante? 
È importante per due motivi:
1) aver trovato il bosone di Higgs conferma la validità del modello standard, dato che era l’ultimo elemento che mancava all’appello;
2) ci permette di comprendere il modo in cui le particelle elementari del modello standard acquistano una massa.

Fatti una domanda e datti una risposta, ovvero: c’è qualcosa che i profani avrebbero dovuto chiedere ai non-profani sul bosone di Higgs e non hanno chiesto? Qualcosa che non è stato detto e invece secondo te è importante e avrebbe dovuto essere detto/scritto? 

Certo: siamo sicuri che la particella scoperta dal CERN sia proprio il bosone di Higgs?
E rispondo: il fatto che quella appena scoperta sia una nuova particella elementare è praticamente certo. Che questa particella abbia anche le caratteristiche che ci si aspetta abbia il bosone di Higgs sembra altrettanto certo. Ma non è possibile escludere del tutto che una particella diversa si stia mascherando da bosone di Higgs. E quest’eventualità, per quanto improbabile, potrà essere esclusa in modo definitivo soltanto nei prossimi mesi con ulteriori studi.

Il Libro:

Il buio oltre le stelle
L’esplorazione dei lati oscuri dell’universo

Codice Edizioni

Letto 1387 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.