tu sei qui: Home narrativa straniera

Visualizza articoli per tag: narrativa straniera

Venerdì, 25 Giugno 2010 08:52

Sindrome burn out da vampiro

foto autoreStephenie Meyer ha dichiarato in una intervista di essere arcistufa dei vampiri tanto che, per ora, ha sospeso qualsiasi scrittura o seguito della fortunata serie dedicata a Bella, Edward e compagnia bella. Parlando a Mtv News ha aggiunto che, "pur essendo entusiasta dei miei personaggi, li sento come stando a casa e quando sono a casa le cose vanno lentamente" Non ha precisato quando tornerà ad occuparsi dei nostri cari succhiasangue, o almeno fino a quando non le sarà tornata la voglia.

Pubblicato in Elzeviri
Mercoledì, 23 Giugno 2010 21:20

Michael Jackson. Il complotto

cover A un anno dalla morte di Michael Jackson arriva in Italia, dopo lo scalpore suscitato negli Stati Uniti, un libro che riabilita il Re del Pop. ”Michael Jackson - Il complotto” edito da Alacran, firmato dalla scrittrice e giornalista giudiziaria Aphrodite Jones - con la prefazione di Thomas A. Mesereau Jr., l’avvocato a capo del team di difensori di Jackson - fa chiarezza su quello che viene definito un complotto mediatico-giudiziario che tentò di distruggere un mito dei nostri tempi.

Pubblicato in Elzeviri
Domenica, 03 Agosto 2014 06:42

30.000 piedi sopra le nostre teste

copertinaL'acclamato film "Tra le nuvole" di Jason Reitman è tratto dal romanzo "Up In The Air" di Walter Kirn, pubblicato nel 2001, poco prima dell'11 settembre e quasi subito sparito dalla circolazione.
Il personaggio centrale del romanzo, Ryan Bingham (interpretato nel film da George Clooney) è un consulente specializzato nella "ricollocazione professionale", un "tagliatore di teste", un downsizer aziendale maestro nel licenziamento che trascorre gran parte della sua vita proprio in aria, tra le nuvole. Con il suo telefono cellulare, il suo computer palmare e il suo guardaroba si considera parte di una nuova specie, ha un passato complicato, un presente incerto e un obiettivo da raggiungere.

Pubblicato in Storie
Mercoledì, 11 Giugno 2014 09:05

Una catena di bizzarri eventi

copertinaHaruki Murakami ha con la propria cultura un rapporto complesso, strano e potente come le storie che crea. Utilizzando i meccanismi narrativi del noir hollywoodiano esplora in modo surreale le ansie metafisiche della nostra epoca ed è un maestro della prosa sottilmente inquietante. Per lui la verità si trova al di fuori del mondo spesso inquadrato del linguaggio umano e i suoi romanzi sottolineano spesso il valore della musica come antidoto alla limitatezza delle parole.

Pubblicato in Storie
Martedì, 08 Giugno 2010 17:58

Paul Auster, Invisibile

copertina

Invisibile, l'ultimo romanzo ancora una volta su Brooklyn di Paul Auster, è un libro abilmente e amabilmente tracciato e compulsivamente leggibile. Diversi elementi danno sostanza alle pagine: con alcuni incidenti tipo soap opera, la morte di un paio di uomini con terribili segreti, e poi a seguire: spie, triangoli amorosi, tradimenti, un incesto, un omicidio, un inganno, e una ingovernabile lussuria, tutti temi così perfettamente intrecciati insieme che fuggono dal sentimento esagerato o artificioso. Invisibile è un piacere raro per i lettori: un "pezzo" incredibilmente strutturato di buona letteratura e (pure) per chi vuole leggerlo così, un avvincente thriller, ma anche un bellissimo libro di formazione.

Pubblicato in Letture
Martedì, 08 Giugno 2010 12:09

Rebecca James, Beautiful Malice

copertinaIl giorno che è uscito lo abbiamo preso tra le mani in due in libreria, il giorno dopo ci siamo guardate: avevamo letteralmente bevuto già metà libro…
Attenzione, Einaudi ci punta (come si dice in gergo…) e fa bene.
Un libro intenso, torbido, spaventosamente reale.
Un libro che in poche pagine ti parla del destino e del passato ai quali non si sfugge e del caso che può cambiare e distruggere  la vita di ognuno, sbadatamente, in un attimo.

Pubblicato in Letture
Lunedì, 07 Giugno 2010 14:45

Infinite Jest, un tour de force tentacolare

copertinaMi ci sono voluti cinque mesi per terminare Infinite Jest e alla fine mi sono reso conto di aver letto quattro o cinque libri. Forse perché è un romanzo vasto e tentacolare che sembra essere lì a sfidarti solo per il suo peso (la versione Einaudi conta 1179 pagine scritte in corpo minuscolo, più altre 100 di note e aggiunte al testo) o perché è complesso e pretende impegno oltre che ritmo. Oppure perché è il libro di un sogno che annulla ogni regola di fiction e leggerlo è come versare del mercurio sul pavimento.

Pubblicato in Storie
Domenica, 22 Febbraio 2009 11:23

Robert J. Walker, La musica delle pianure

copertinaDall'autore de I Ponti di Madison County un nuovo romanzo d'amore. Carlisle McMillan fugge dalla California e approda a Salamander, un paesino a Wolfe Butte, nella zona delle grandi pianure. Qui, la sua vita sembra prendere la piega giusta. All'improvviso, però, Gally, la cameriera con cui ha una relazione, si trasferisce; la sua casa si trova sul tracciato di una nuova superstrada e per lui si prospetta un nuovo trasferimento. Carlisle cerca in tutti i modi di evitarlo e ad aiutarlo Susanna Benteen, grazie alla quale scopre un nuovo modo di di amare.

Pubblicato in Letture
Mercoledì, 24 Marzo 2010 11:19

Matt Haig, Il club dei padri estinti

copertinaMatt Haig è uno scrittore inglese che alterna storie per lettori giovani e meno giovani. La capacità di esplorare il mondo degli adolescenti e di scriverne in modo piacevole sia per gli adulti che per i ragazzi raggiunge il suo apice nel Club dei Padri Estinti, la storia di Philip, un ragazzino che ha appena perso il padre e sospetta che lo zio Alan c'entri qualcosa nell'improvvisa dipartita del genitore. Anche perché il fantasma di suo padre cerca di convincerlo che le cose siano andate così. Allora Philip, in un'altalena di allegria e tristezza, cerca di vendicare ad ogni costo il padre e per farlo affronta un'avventura dopo l'altra fino all'ineluttabile, tragico finale. Fabrizio Fides

Pubblicato in Letture
Martedì, 17 Marzo 2009 11:33

A.A.A. Premio Nobel cercasi

copertinaPaul Auster
Una menzogna quasi vera. Conversazioni con Gérard de Cortanze
Minimum fax

Intorno alla metà degli anni Ottanta, sugli scaffali delle librerie americane approdò il romanzo di uno scrittore non ancora quarantenne ma con alle spalle un numero imprecisabile di viaggi intercontinentali, traduzioni, lavori saltuari, tragedie familiari e fallimenti letterari di ogni tipo. Il nome dello scrittore era Paul Auster, il titolo del romanzo Città di vetro, primo episodio di quella che i lettori di ogni latitudine avrebbero presto imparato a riconoscere come Trilogia di New York.

Pubblicato in Letture
Pagina 21 di 27


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.