tu sei qui: Home Visualizza articoli per tag: cristiana pezzetta
Lunedì, 10 Marzo 2014 11:24

Non piangere non ridere non giocare

Guidata da Paul, Teresa si muoveva sospesa in quel cielo che aveva solo guardato a lungo dalla prigione della sua stanza. Ora poteva vedere tutto il paesaggio che la circondava, l'altro lato della strada, con le persone che camminavano frettolose, l'intero giardino pubblico con i bambini che si rincorrevano fra lo svicolo e le altalene, il tram che sembrava un lungo bruco vede e giallo.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 09 Febbraio 2014 10:55

Viola Giramondo

"Mi chiamo Viola Vermeer: papà olandese, madre francese ...cittadina del mondo! Forse ho spesso la testa tra le nuvole perchè, come quelle, sono costantemente in viaggio e mi capita di non sapere dove mi porterà il vento..."

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 12 Gennaio 2014 10:23

Matite colorate in fondo al mare

A volte temo che non ci sarà mai un porto nel quale approdare. Forse il nostro viaggio continuerà all'infinito in un mare disabilitato e ostile (Seydou).

Vorrei annullare la noia, la stanchezza, ma anche quelle cose brutte che sento alla televisione, come la guerra e la morte. Se avessi una bacchetta magica, cambierei il mondo, ne sono certo. Purtroppo in mano ho solo una matita e non credo che questo basti per modificare le cose (Marco).

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Lunedì, 04 Novembre 2013 08:46

Il mio nome è strano

E' stato in quel preciso momento che qualcosa dentro di me si è rotto. Aveva detto, l'avevo sentito bene:"Uno (io) più deficiente dell'altra (la mia mamma vera)"? Ecco, mi possono anche insultare di brutto, ma quando toccano la mia mamma io non ci vedo più e non ce n'è più per nessuno. Mi sono voltato di scatto, ho guardato maestra Adele negli occhi e mi è venuto di dirle, così senza pensarci su: "Tu non ci sei più. Non esisti più. SEI SPARITA.Tu, tutte le maestre e tutte le professoresse del mondo" e le ho fatto una magia che l'ha fatta sparire davvero. E improvvisamente mi sono sentito molto, ma molto sollevato.

 

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 13 Ottobre 2013 06:03

La bambina dimenticata dal tempo

Cane o topo, pensò Fergus. Fare quello che ti dicono o fuggire libero? Meglio un topo per sempre.

 

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Venerdì, 06 Settembre 2013 07:40

La Scolopendra non entra in classe

" ... E' così che mi sento a scuola e ho sempre voglia di spezzare i fili di chi mi guida. Non sono un ribelle e neppure un esagitato. Sono solo uno che vorrebbe dire la sua, rivelarsi per quello che è, ma non è possibile ..."

 

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Lunedì, 03 Giugno 2013 08:50

Scimmie

“Ci fingevamo forti, adolescenti duri, così facevamo credere, ma poi tornati a casa, ognuno di noi doveva starsene in silenzio, ad ascoltare e ad obbedire ai propri genitori. A farsi asciugare la traccia di latte sulle labbra dalla sorella maggiore a colazione, a guardare il festival di Sanremo con tutta la famiglia, ad ascoltare il discorso del Papa la domenica mattina.”

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Lunedì, 13 Maggio 2013 06:40

Il buco nel cielo

“Ma ricordatevi sempre di come eravate da bambini,

in cosa speravate, e non fate nulla che uccida le vostre speranze di bambino,

perchè sono le più vive.”

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 07 Aprile 2013 17:16

Non chiamatela Crudelia Demon

"Il cuore mi scoppiava di rabbia. Mi sentivo la vittima impotente di un tradimento. Tutto era contro di me e io non avevo scampo, mi toccava subire. Nella mia ingenuità pensavo di essere l’unica sulla Terra a soffrire così tanto. L’unica a ricevere un castigo che non meritavo. Molto presto avrei dovuto scoprire che ben altre ingiustizie travolgono la vita delle persone."

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 10 Marzo 2013 11:47

Tre amici in fuga

Erano consapevoli che le strade da percorrere sarebbero state diverse, ma non avrebbero mai dimenticato di aver condiviso e superato insieme le vicende di quell’anno straordinario. Ognuno avrebbe fatto parte per sempre della vita degli altri.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
«InizioPrec.1234Succ.Fine»
Pagina 3 di 4

Newsletter



BookAvenue usa i cookies. 
Usando il sito ne consenti implicitamente l'utilizzo. 
Se desideri saperne di più, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies