tu sei qui: Home Elzeviri In cerca del piccolo editore. Autori indipendenti in fiera.
Giovedì, 05 Dicembre 2013 17:04

In cerca del piccolo editore. Autori indipendenti in fiera.

Scritto da redazione

Per la prima volta in Italia, un gruppo di autori che si auto-pubblicano o auto-promuovono e di professionisti del settore si presenta da solo, senza case editrici alle spalle a "Più libri più liberi", fiera nazionale della piccola e media editoria (Roma, Palazzo dei Congressi, da oggi all'8 dicembre). Obiettivo: offrire, da indipendenti, un libro di qualità al lettore. Un'arte concentrata sui contenuti e sull'autonomia. Questo vuole indicare l'acronimo NBA No Brand Art scelto da 23 narratori, poeti, saggisti, redattori, traduttori e promotori editoriali che sulle orme di colleghi di altri Paesi partecipano alla XII edizione di Più libri, più liberi, fiera nazionale della piccola e media editoria. L'intento è quello di incontrare i lettori e portare la propria esperienza di self-publishing e, per chi pubblica con casa editrice, di auto-promozione in un contesto professionale.

 

Il self-publishing permette di accedere alla pubblicazione gestendone direttamente tutte le fasi con l'ausilio di professionisti e di integrare con la propria attività di promozione quella offerta dall'editoria tradizionale. A questo si aggiunga l'opportunità di accedere, attraverso la traduzione, a mercati potenzialmente sconfinati grazie ai canali di vendita online. Gli autori presenti allo stand non sono contro o a favore rispetto ai vari metodi di pubblicazione e divulgazione. Operano le loro scelte nell'interesse dei lettori e, da imprenditori di se stessi, stanno imparando a fare bei libri, ben scritti, bene editati e impaginati, con copertine di qualità paragonabile a quelle delle case editrici avvalendosi di professionisti seri, quali redattori, traduttori e grafici, per stabilire un patto di fiducia con il lettore. B.C. Craven, nel Giuramento del narratore contento, scrive: 'Penserò al mondo che vuole rappresentarsi tramite me, e penserò al lettore che deve godere della rappresentazione.'

Attraverso auto-pubblicazione e auto-promozione gli autori sperimentano inoltre nuovi modi di fare editoria e nuovi generi e formati (libri interattivi, e-book). Attraverso molteplici canali portano il libro al lettore e dialogano direttamente con lui. I lettori in cerca di nuovi talenti da scoprire troveranno, nelle opere degli autori indipendenti di qualità, un ricco bacino di libri originali, facilmente reperibili e dei generi più vari. Di questo e delle problematiche dell'auto-pubblicazione si parlerà nel corso della conferenza.

Gli autori indipendenti, il self-publishing e le nuove frontiere dell'editoria che si terrà sabato 7 dicembre alle ore 16 in collaborazione con FUIS. Ogni anno in Italia vengono pubblicate oltre 50 mila novità. Di queste il 25%, cioè un libro su quattro, è pubblicato da un piccolo e medio editore ma difficilmente riesce a superare i tanti ostacoli che affollano la strada che lo separa dal magazzino alle vetrine delle grandi librerie, pensate che accade agli autori che si auto-pubblicano. La sola possibilità che hanno è la rete. Più libri più liberi nasce anche per questo. Per garantire ad essi ma soprattutto ai piccoli e medi editori italiani la vetrina che meritano. La formula di Più libri più liberi, che accanto all'esposizione di oltre 50mila titoli propone un programma culturale molto ricco di eventi a tema e ha subito incontrato il gradimento del pubblico che affolla tutti gli spazi del Palazzo dei Congressi di Roma rinnovando ogni anno il proprio affetto e la propria fedeltà.
mg

Letto 1608 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.