tu sei qui: Home Elzeviri Se la crisi non finisce. Parte oggi "Più libri più liberi"
Giovedì, 05 Dicembre 2013 09:29

Se la crisi non finisce. Parte oggi "Più libri più liberi"

Scritto da

Alla presenza del presidente del Senato, Pietro Grasso e del ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray, si inaugura l'edizione 2013 della Fiera nazionale della piccola e media editoria 'Più libri più liberì che si apre oggi fino all'8 dicembre, come consuetudine,all'Eur di Roma. Nel corso della presentazione agli organi di comunicazione, il Presidente dell'Aie Polillo ha spiegato l'importanza della presenza delle istituzioni attraverso le cariche dello Stato ma anche la necessità di rivedere stile, programmi e organizzazione di una fiera che ha lasciato da tempo il quadro sperimentativo e di proposta per essere a tutti gli effetti, una delle manifestazioni culturali del nostro Paese al pari di altre (Torino).

 

La manifestazione è stata preceduta nei gorni del 3 e 4 dicembre da 'Più libri più luoghì, l'evento "fuori evento" con cui la manifestazione si espande sul territorio della città di Roma coinvolgendo tre municipi, una quarantina di editori e altrettante librerie e altri spazi cittadini tra cui i musei Macro e Maxxi e Eataly.

Nei quattro giorni della manifestazione il Palazzo dei Congressi ospita 374 espositori, 900 ospiti in 310 appuntamenti, a cominciare da quelli con gli autori internazionali, serbatoio inesauribile di stimoli, storie, avventure umane e artistiche.

Tra gli altri, a Roma si può incontrare la grande scrittrice irlandese Edna ÒBrien (il cui Ragazze di campagna scandalizzò il mondo anglosassone negli anni '60), lo scrittore marocchino Tahar Ben Jelloun, il reporter messicano Diego Enrique Osorno (autore di un libro esplosivo sulla guerra tra le gang di narcotrafficanti al confine con gli Stati Uniti) e il giornalista investigativo Jean-Baptiste Malet (che arriva dalla Francia con un libro-inchiesta sul colosso Amazon), affermati drammaturghi come il belga Eric-Emmanuel Schmitt e il danese Erling Jepsen, le nuove voci della narrativa canadese Miriam Toews e Madeleine Thien, il poeta francese Alban Lefranc, la scrittrice tedesca Jenny Erpenbeck, nata nella Berlino Est, Marco Antonio Campos, uno dei maggiori rappresentanti della poesia messicana. Numerose sono anche le figure di rilievo della narrativa, dello spettacolo, dell'arte, della cultura e della società italiana.

Oggi (5/12 ndr) Nielsen farà il punto della severa crisi che sta colpendo il mondo dei libri, come BookAvenue ha anticipato un paio di giorni fa, sarà il momento per fare il punto della situazione e cogliere quei debolissimi segnali di uscita dalla situazione che si spera di vedere, contro anche le terribili previsioni per i prossimi tre anni che vedono i libri in una ulteriore caduta libera.

Letto 2439 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.