tu sei qui: Home Elzeviri Il Diritto di avere Stefano Rodotà
Giovedì, 18 Aprile 2013 06:48

Il Diritto di avere Stefano Rodotà

Scritto da Antonio Capitano

20 Aprile ore 16.00. Si è consumatala soluzione molto all'italiana di sottrarsi dalla responsabilità di eleggere il nuovo capo dello Stato per prolungare a tempo determinato il mandato (con una opportuna rielezione) del presidente Napolitano.

di seguito il nostro articolo a cura di Antonio Capitano

 

"L'anima libera è rara, ma quando la vedi la riconosci, soprattutto perché provi un senso di benessere quando gli sei vicino. "
Charles Bukowski

Nel novembre 2012 noi di Bookavenue avevamo in mente di “lanciare” una petizione in favore del Prof. Stefano Rodotà Presidente della Repubblica. Un gesto affettuoso e spontaneo che mirava solo ad una speranza di cambiare le cose. Presi dagli impegni personali ciascuno di noi continuava la sua vita dando priorità alle prove della vita quotidiana. Ma improvvisamente nella rete sono esplosi numerosi appelli sostanzialmente simili alla nostra idea di fondo. E questo ci conforta. Sapere di tante voci che sperano in un reale cambiamento dei fatti e dei costumi. Poi c’è stata la logorante campagna elettorale, le inconcludenti elezioni e oggi siamo qui ad assistere allo Stato che verrà.

Quello che ci viene in mente in questo momento è quello di dire: non sprechiamo questa occasione! Non lasciamo ai numeri legali la scelta del nuovo presidente. Cerchiamo di capire come deve essere e che cosa deve affrontare. E’ un periodo drammatico per tutti noi e per le sorti del Paese. Lasciamo stare i soliti termini timoniere, traghettatore e diciamo invece che a questa Italia serve una vera guida sicura. Che conosca  davvero le strade che possano tirarci fuori dal pantano e dal traffico istituzionale impastato da fumi di scarico che danneggiano la salute pubblica. Una figura autenticamente sobria e riformista. Qualcuno che possa riportare il diritto laddove questo è stato offeso e negato. Ripartire dal diritto è necessario. Per annullare le differenze sociali, per ripristinare la necessaria giustizia sociale. Per ascoltare l’attesa della povera gente. E per essere davvero rappresentati e sentirsi orgogliosi di esserlo. L’anima libera è rara. E noi l’abbiamo, già da tempo, riconosciuta nel Prof. Stefano Rodotà perché avvertiamo uno stato di benessere e di sicurezza. E ne abbiamo enorme bisogno.

Antonio Capitano

 

Letto 3830 volte

1 commento

  • Link al commento michele genchi Venerdì, 19 Aprile 2013 16:20 inviato da michele genchi

    Siamo stati tutti molto occupati a guardare con disappunto quello che è accaduto da Natale in poi. Poi c'è stata anche qualche voce "amica" che ci ha consigliato "fraternamente e caldamente" come solo gli amici sanno fare, di non fare nulla. Oggi "usciamo" allo scoperto perchè è ora di esprimere la nostra opinione (e in questo, allargo la voce a tutta la redazione di BookAvenue sicuro di fare la cosa giusta). Che la politica sia degna di se stessa e dia alla Nazione un grande Presidente come Rodotà.
    Michele Genchi

Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.