tu sei qui: Home Premiopoli
Premiopoli
Premiopoli
I partecipanti, i finalisti, i vincitori dei più importanti premi letterari italiani.

Il premio Caccuri per la saggistica è stato vinto da Gianluigi Nuzzi con il libro "Via crucis", edito da Chiarelettere dopo un duello all'ultimo voto con Pierluigi Battista, con "Mio padre era fascista", ed Edoardo Boncinelli, con "Noi siamo cultura".
Si è conclusa così la tre giorni del Premio Letterario di Caccuri, in provincia di Crotone, organizzata dall'Accademia dei Caccuriani, l'associazione di promozione culturale fondata da Adolfo Barone, Olimpio Talarico e Roberto De Candia. Un evento che ha catalizzato sul piccolo borgo silano l'attenzione del mondo della cultura italiana. La modalità di scelta "democratica" del vincitore, attraverso un meccanismo di voto che coinvolge una giuria nazionale (composta da grandi personalità della cultura italiana) e una di "caccuriani" (gli iscritti all'associazione) rende questo evento unico nel suo genere. Slegandolo dalle logiche delle case editrici.

A guidare entrambe le giurie è stato lo storico e scrittore Giordano Bruno Guerri. Nelle tre serate si sono alternati grandi nomi della cultura italiana come Elena Stancanelli (a cui è stato assegnato il Premio Narrativa), Valerio Massimo Manfredi (premio Storia e Letteratura), Vittorio Sgarbi (autore di una lectio magistralis sull'arte italiana, da Michelangelo a Caravaggio) e Ferruccio De Bortoli (premio Alessandro Salem-Fondazione Carical 2016). Sul palco di Caccuri, però, non si è parlato solo di libri. Da Alba Parietti a Veronica Maya, passando per la Rimbamband, la compagnia teatrale I Birbanti, il comico Francesco Cicchella, l'attore Mingo De Pasquale e il grande musicista Sergio Cammariere, è andato in scena uno spettacolo di intrattenimento di alto livello artistico.

Il Premio Letterario Caccuri è il contest di saggistica che si svolge in agosto nella Presila crotonese, in Calabria, a Caccuri il 7, 8, 9 e 10 agosto.
All’interno del prestigioso evento, oltre ai riconoscimenti per la saggistica, si attribuiscono anche altri premi speciali per la narrativa, il giornalismo, la musica, l’economia.

Quest'anno, oltre ai tre finalisti del premio saggistica, Pierluigi Battista con “Mio padre era fascista”, edito da Mondadori, Edoardo Boncinelli con “Noi siamo cultura” edito da Rizzoli e Gianluigi Nuzzi con “Via Crucis” edito da Chiarelettere, saliranno sul palco alcuni grandi uomini della cultura italiana. I loro nomi verranno diffusi dall’Accademia nei prossimi giorni. Fino ad oggi sono stati resi noti i nomi di Vittorio Sgarbi e Giordano Bruno Guerri, presidente tra l’altro delle giurie del premio.

copyright Corriere della SeraUn Premio senza alcuna lotta, con il vincitore atteso dai pronostici e che stacca il secondo classificato con più di 50 punti. La settantesima edizione del premio più ricco e prestigioso del nostro Paese lo ha vinto Edoardo Albinati con il suo romanzone da 1300 pagine La scuola cattolica edito da Rizzoli con 143 voti. La dedica dello scrittore è stata rivolta al poeta Valentino Zeichen, appena scomparso, i cui funerali si sono svolti proprio nella mattinata di ieri.

Giovedì, 16 Giugno 2016 09:47

Premio Strega 2016. I finalisti

Difficile ricordare, almeno negli ultimi anni, una semi-finale del Premio Strega così rapida e poco accaldata: in Casa Bellonci già poco dopo le 21.30 viene infatti comunicata la cinquina del premio letterario più ambito e discusso. E a leggere il risultato è il premio Strega 2015 Nicola Lagioia.

Edoardo Albinati, La scuola cattolica, Rizzoli
Eraldo Abbinati, L'uomo del Fututo, Mondadori
Vittorio Sermonti, Se avessero, Garzanti
Giordano Meacci, Il cinghiale che uccise Liberty Valance, Minumun Fax
Elena Stancanelli, La femmina Nuda, La nave di Teseo

«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»
Pagina 2 di 22


BookAvenue usa i cookies. 
Usando il sito ne consenti implicitamente l'utilizzo. 
Se desideri saperne di più, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies