tu sei qui: Home Piccoli lettori crescono I classici del cuore
Domenica, 11 Maggio 2014 05:32

I classici del cuore

Scritto da

La magia delle parole che si combinano in immagini è davvero senza tempo, soprattutto in quei libri che hanno segnato l’immaginario e posto nel cuore e nella mente semi audaci, per far germogliare rispetto, conoscenza e passione per le storie. Con questa rubrica vi dedico i miei classici del cuore, quelli che mi hanno donato solide radici, senza le quali ora non sarei qui.

 

 

 

 

Grandi Speranze

Autore: Charles Dickens

Editore: Einaudi

Collana: Gli Struzzi - Classici

Codice: EAN 978-88-061-90-279

Formato: brossura, 20x14

Pagine: 530

Prezzo indicativo: € 12,50 cartaceo

Età di Lettura: (14)

Un romanzo di formazione pubblicato a puntate sul All the Year Round tra il 1860 e il 1861, è considerato oggi uno dei capolavori dell’autore e della letteratura mondiale. Gli aspetti che fanno di questa inimitabile, straordinaria, meravigliosa storia un libro senza tempo sono molteplici. Narrata in prima persona, la storia mette in scene le vicende di un bambino Pip, orfano di entrambi e genitori, e cresciuto da una sorella despota e spesso violenta. L’intreccio, denso di colpi di scena (l’incontro con un evaso, che Pip deciderà di aiutare, nonostante sia ancora solo un bambino, il quale evaso, emigrato in Australia, diventerà il suo benefattore; l’incontro con la nobile del luogo, Sig.ra Evisham, e con la figlia adottiva, Estella, di cui Pip si innamorerà; l’affrancamento dalla famiglia adottiva grazie all’eredità donatagli dall’evaso; la crescita culturale e sociale del protagonista, che si inserisce nella vita londinese del tempo, senza mai tuttavia sentirsene pienamente dentro, e molti altri ancora) è narrato in un modo sublime, attraverso gli occhi del bambino e poi del giovane che Pip diventerà, creando nella mente del lettore immagini come visioni che resistono indelebili all’usura del tempo, con un linguaggio dinamico e allo stesso intenso e pungente, ironico e dolente in alcuni momenti. Un libro di cui davvero non si può fare a meno.

 

Piccole Donne

Autore: Louisa May Alcott

Editore: Piemme-Battello a Vapore

Collana: I classici

Codice: EAN 978-88-566-17-337

Formato: brossura, ill. 20x14

Pagine: 515

Prezzo indicativo: € 12 cartaceo

Età di Lettura: (8)

Pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1888 e divenuto in brevissimo tempo uno dei classici della letteratura mondiale, Piccole donne è la storia di quattro sorelle, Meg, Jo, Beth e Amy, che guidate dalla loro madre Margareth devono affrontare le piccole e grandi sfide della quotidinità, senza un padre che, partito cappellano per la Guerra di Secessione, possa proteggerle. Ogni sorella-protagonista è cesellato in modo perfetto per integrarsi con le altre all’interno di una trama, in cui fa da tema conduttore la difficoltà della crescita di ciascuna sorella alla ricerca di una propria identità, spesso in contrasto con quella delle altre, i sogni legati alla ricerca del proprio futuro, che si scontrano con una realtà mai accondiscente. Il tutto accompagnato da un linguaggio veloce, dinamino e particolarmente innovativo per gli anni nei quali l’autrice, Louise M. Alcott scriveva. Tanto innovativo che le versioni successive alla prima vennero in parte modificate, proprio per censurare un linguaggio che voleva essere la trasposizione della lingua parlata in quella scritta. La storia delle Piccole donne continua ad essere, nonostante i suoi 126 anni, un libro senza tempo per quella capacità di cristallizzare emozioni intense, immagini di un passato la cui lontananza temporale non fa che accrescere nei lettori la consapevolezza che spesso le profondità del cuore sono abitate da sentimenti simili, anche se in un tempo lontano dal presente.

 

Il buio oltre la siepe

Autore: Harper Lee

Editore: Feltrinelli

Collana: Kids – Grandi Letture

Codice: EAN 978-88-079-21-612

Formato: brossura, 20x14

Pagine: 317

Prezzo indicativo: € 12 cartaceo

Età di Lettura: (12)

Pubblicato nel 1960 dall’autrice Harper Lee, ricevette nello stesso anno il Premio Pulitzer. Ambientato a Maycomb, cittadina del profondo sud dell’Alabama, in pieno clima di segregazione razziale degli anni ‘30, narra le vicende della famiglia Finch, dal punto di vista della sua più giovane protaogonista Scout. Insieme con il fratello Jeremy, orfani di madre, accuditi dalla governante di colore Calpurnia e ispirati dalla guida del padre, Atticus Finch, avvocato che si batte per la difesa dei diritti anche degli afro-americani, vivono una vita piena di avventura, tra la paura dell’ignoto, incarnata dallo strano e impenetrabile vicino Boo Radley, mai visto davvero ma solo immaginato, e i giochi e le sfide all’aria aperta. Fino a quando Atticus Finch non viene incaricato della difesa di un giovane afro-americano, ingiustamente accusato della violenza sessuale ai danni di una ragazza bianca. Di colpo la spensieratezza che aveva animato le giornate dei due ragazzini e di Dill, loro amico, tramutano in un oscuro presagio di ingiustizia, cui gli stessi giovani protagonisti si opporranno con tutte le forze, mettendo a repentaglio la loro stessa vita. Un romanzo che toglie il fiato per quello sguardo potente di giustizia, incarnato dalla narrazione in prima persona di Scuot, che coglie, nel disincanto delle sue parole, la meraviglia per la vita e l’orrore per l’inguistizia, come motore ineludibile di crescita e allo stesso tempo di speranza nelle azioni responsabili e consapevoli di ogni singolo individuo.

 

La tela di Carlotta

Autore: E.B. White

Editore: Mondadori

Collana: I Fulmini

Codice: EAN 978-88-04-5591-1

Formato: brossura, 19x13

Pagine: 189

Prezzo indicativo: € 13 cartaceo

Età di Lettura: (9)

La tela di Carlotta è un libro intenso, delicato, profondo, che narra l’improbabile amicizia tra una ragna, Carlotta, e un maialino, Wilburn, nato troppo piccolo per sopravvivere alla cucciolata, e salvato così dalla giovane protagonista-bambina Fern. In questa storia si mette in scena un mondo alla rovescia, dove gli animali parlano e sanno tessere relazioni, oltrechè tele, e sanno creare legami che salvano, e il mondo dei grandi, che vedono senza guardare abbastanza a fondo. Sarà Carlotta infatti a tessere parole nella sua tela per salvare il piccolo Wilburn da morte sicura. In mezzo c’è Fern, che incarna il mondo dei bambini, quelli che invece sanno, non solo guardare, ma ascoltare, anche quando i linguaggi non sono verbali, ma solo fruscii del cuore. Pubblicato per la prima volta nel 1952, divenne in breve un capolavoro del noto autore americano per ragazzi, E.B. White.

“Ma Wilburn non dimenticò mai Carlotta. Benchè volesse un gran bene ai suoi figli e ai suoi nipoti, nessuno dei nuovi ragni riuscì mai a prenderne il posto nel suo cuore. Non accade spesso di incontrare qualcuno che sia insieme un vero amico e un buon scrittore. E Carlotta era stata l’una e l’altra cosa.”

 

Piccolo Albero

Autore: F. Carter

Editore: Salani

Codice: EAN 978-88-6256-110-5

Formato: brossura, 21x14

Pagine: 225

Prezzo indicativo: € 13 cartaceo

Età di Lettura: (11)

Pubblicato per la prima volta nel 1976 Piccolo Albero divenne un successo immediato tra il pubblico americano. La storia narra le vicende di un bambino di cinque anni, che rimasto orfano di entrambi i genitori, viene cresciuto dai nonni indiani, nella loro casa nel bosco, sui monti Appalachi. La vita, dopo l’estremo dolore per la perdita dei genitori, diventerà però subito una grande avventura, grazie a suo nonno che lo guida a conoscere i segreti della natura, insegnandogli un profondo rispetto per essa, come parte non subalterna del creato; grazie alla nonna, appassionata di libri, che gli legge Shakespeare ad voce alta; e a un venditore ambulante, che gli insegna la matematica e la legge. Ma, riconquistata la sua dimensione di spensieratezza, a Piccolo Albero verrà inflitto un dolore ancora più grande: il tribunale dei minori lo sottrae alla custodia dei due anziani nonni, che secondo la legge, non sono in grado di impartirgli una giusta educazione. Si scontrerà così all’interno dell’orfanotrofio con un mondo crudele e ingiusto che lo ghettizza come figlio del male, perchè non battezzato. Sarà ancora una volta quel legame speciale con la natura a salvare Piccolo Albero, che troverà nei ricordi proiettati nella visione di una stella, un motivo di speranza, fino al ricongiungimento con i suoi familiari. Un libro che narra con incanto la poesia di una natura meravigliosa e che racconta nello sguardo di Piccolo Albero la bellezza e la profondità dei legami anche tra generazioni distanti. Un libro da non perdere.

 

Letto 1236 volte
Altro in questa categoria: « Gli albi del cuore Miscellanea »
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.