tu sei qui: Home Letture Visualizza articoli per tag: paola manduca
Visualizza articoli per tag: paola manduca
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:53

Scorpione, Febbraio 2011

Non negarlo, Scorpione, hai una passione per i polpettoni. Storie lunghe, storie di storia possibilmente, trame intricate che solo procurandoti una leggera sofferenza ti danno l’idea di star leggendo un libro. Ma le ossessioni, oltre che assecondate, vanno anche alternate con i loro opposti. Non certo per guarirle, ma solo per tornare ad esse con maggiore vigore e senza la stanchezza dell’abitudine. Durante questa convalescenza, le stelle ti consigliano una raccolta di racconti brevissimi, degli haiku all’italiana che ti faranno bene come un’aspirina:

 

L’invasione degli ultracorti, A.A.V.V.

I vecchi tempi, di Andrea Viscusi

Quella mattina, quando rientrai a casa appena dopo il tramonto, percepii un’atmosfera tesa. Mio figlio era in vena di ramanzine.
«Ah, quand’ero vecchio io…» cominciò, parlando con l’indice sollevato.

Pubblicato in Scorpione
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:52

Bilancia, Febbraio 2011

Leggere i bestsellers non è reato, soprattutto se lo si fa con discrezione e senza coazione a ripetere. Guardare la classifica dei libri più venduti del momento fa venire un po’ di sconforto, è vero,  ma per te, Bilancia, che per fortuna non sei ossessionato dalla cucina della Parodi né dai fornelli della Clerici e che al cuore di spada preferisci il cuore di panna, la scelta tra i libri più letti del momento non può che cadere su:

I dolori del giovane Walter, Luciana Littizzetto

Il body scanner degli aeroporti e' un problema per la privacy. Per le donne passi, più o meno le jolande si somigliano. Ma per i maschi no. Per chi c'ha un walterino sarà un disastro, dovrà stare col suo bel tappo di spumante alla vista di tutti. Solo quelli che hanno un cormorano al posto del walter faranno un figurone. Li vedremo entrare a passi lunghi e bacino in avanti chiedendo alle addette: "Che ne dici, amore, di quest'arma di distruzione di massa”.

 

Pubblicato in Bilancia
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:51

Vergine, Febbraio 2011

Ci sono persone che non ti piacciono più. Prima sapevano ascoltarti e coinvolgerti, ora le trovi fredde e inadatte. Ma più che passare il tempo a lamentarti di queste persone con altre – alle quali verrà il dubbio che ti lamenti con terzi anche di loro – fa come Roberto Saviano: cambia. E leggi questo libro che ti porterà con sé avanti e indietro nel tempo, facendoti conoscere nuove cose e facendoti apprezzare persone del tuo passato. Essere soddisfatti è il primo passo verso la serenità, se terrai a mente che gli altri non si plasmano a propria immagine e somiglianza.

La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo, Audrey Niffenegger

- Ma lei non pensa - insisto io - che sia meglio essere estremamente felici per poco tempo, anche se quella felicità va perduta, che tirare avanti infelicemente per tutta la vita?

Mi guarda. Allontana le mani dal volto e mi fissa. Poi dice:

- Me lo sono domandato spesso. Tu credi che sia meglio?

Ripenso alla mia infanzia, alle attese interminabili e agli interrogativi [...]

- Si - rispondo - lo credo.

Pubblicato in Vergine
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:50

Leone, Febbraio 2011

Qual è in assoluto il primo libro che hai letto? Non parliamo di fumetti, parliamo di un libro con un inizio, una trama e una fine, il primo di cui hai memoria, letto da te ( e non da mamma) e a cui ti sei appassionato. Indaga nella memoria, fai uno sforzo e vedrai che il titolo verrà fuori. Alle imprecisioni del ricordo ovvierà quel potente mezzo che è Internet. Ebbene, una volta individuato, cercalo e rileggilo, facendoti avvolgere dal racconto come se fosse la prima volta. Un esercizio affettivo che ti farà un gran bene.

Pubblicato in Leone
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:49

Cancro, Febbraio 2011

Non occorre far tutto. Non è detto che per conoscere il mondo bisogna provare qualunque cosa e muoversi scompostamente in ogni direzione. La tua apertura verso l’universo mondo nasconde in questo momento confusione e una sorta di incapacità a filtrare le esperienze secondo la ragione. Se non assecondi la spinta delle tue personalissime inclinazioni gli imput che arrivano dall’esterno finiscono in unico calderone indistinto. Il consiglio delle stelle è di lasciar sedimentare quanto hai assorbito, verrebbe da dire ingoiato, fino ad ora e prenderti una pausa. Magari leggendo o rileggendo un classico dei classici, che tra le altre cose dice:

L'uomo senza qualità, Robert Musil

Far molte esperienze è uno dei segni più precoci e più sottili ai quali si riconosce l'uomo mediocre.

Pubblicato in Cancro
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:48

Gemelli, Febbraio 2011

Scriveva Franz Kafka nei Diari: “Le domande che non si rispondono da sé nel nascere non avranno mai risposta”. Kafka aveva ragione ma solo in parte. Certe domande nascono proprio perché non se conosce la risposta, o perché si ha bisogno di altro punto di vista. Il punto interrogativo che hai stampato sulla fronte, caro Gemelli, può forse trovare una qualche risposta in questo libro. Libro che racchiude le risposte di un filosofo a domande che sono sì interrogativi individuali di chi le ha formulate, eppure quesiti ampi come il mondo intero nei quali ti riconoscerai anche tu.

 

Il segreto della domanda, Umberto Galimberti.

 

Pubblicato in Gemelli
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:46

Toro, Febbraio 2011

Prima che un individuo, caro Toro, tu sei cittadino. Prima che segno zodiacale, sei essere umano in carne e ossa che vive profondamente immerso nella realtà che lo circonda. E quel che vedi succedere in questo momento storico intorno a te ti fa inorridire, ti lascia sgomento e soprattutto ti sta gettando addosso un velo pesante di quella che potremmo definire ‘depressione sociale’. Il libro che le stelle ti consigliano per questo mese di febbraio potrebbe servire a staccarti dalla spina dell’attualità a favore di una dimensione storica lontana e suggestiva, dove c’è chi ha potere, e male lo esercita, ma c’è anche chi lavora alacremente per costruire una macchina per volare.

Memoriale del Convento, José Saramago

Don Giovanni, quinto del nome nella successione dei re, andrà questa notte in camera di sua moglie, donna Maria Anna Giuseppa, che è giunta da più di due anni dall'Austria per dare infanti alla corona portoghese e fino a oggi non ce l'ha fatta a ingravidare. Già si mormora a corte, dentro e fuori del palazzo, che la regina probabilmente ha il grembo sterile, insinuazione molto ben difesa da orecchie e bocche delatrici e che solo fra intimi si confida. Che la colpa ricada sul re, neppure pensarlo, primo perché la sterilità non è male degli uomini, ma delle donne e per questo tante volte sono ripudiate, e secondo, tangibil prova, se pur fosse necessaria, perché abbondano nel regno bastardi del real seme e anche ora la fila gira l'angolo.

Pubblicato in Toro
Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:44

Ariete, Febbraio 2011

Il mare è nella simbologia comune lo specchio dell’anima: materia vivente ora amica, ora nemica, sostanza purificatrice e allo stesso tempo essenza di agitazione, emblema di ribellione. Non a caso il dio del mare, Poseidone, ha una personalità permalosa e irascibile, e i mostri marini Scilla e Cariddi evocano i pericoli e il fascino dell’ignoto. Proprio quel che sei in questo momento, Ariete: un liquido che ribolle e che, una volta che si saranno calmate le acque, dovrai cercare di interpretare. Niente di più adatto per te che:

Lo specchio del mare, Joseph Conrad

Il mare non è mai stato amico dell'uomo. Tutt'al più è stato complice della sua irrequietezza.

Pubblicato in Ariete
Mercoledì, 12 Gennaio 2011 17:30

Ma guarda il Po

Se scrivessi che questo libro è la versione padana di Cuore di tenebra, l’autrice, imbarazzata, si sentirebbe in dovere di corrispondermi qualcosa in denaro. Ma Un’Argonauta Contromano di Marina Senesi (Ed. Il Sole 24 Ore) è un diario di bordo che ci traghetta dentro quella stessa aria rarefatta evocata dai ritmi fluviali. Il fumo dell’alba, il sole implacabile di mezzogiorno, i colori del tramonto sono suggestioni che si risvegliano leggendo questo libro. E il fiume lo fa sempre, persino il Po. Anche se il mezzo per navigarlo non è il battello Rois de Belges bensì un pedalò giallo di Naviglio Ticinese. Anche se non è un gioco di immaginazione ma un viaggio davvero compiuto.

Pubblicato in Diari di Bordo
Lunedì, 10 Gennaio 2011 08:30

Noi siamo figli delle stelle

copertinaLa ragazza che rubava le stelle – titolo originale The map of true places – , il nuovo romanzo di Brunonia Barry, è bell’esempio di come la psicologia possa indossare un bel vestito dentro un romanzo, un vestito sobrio, senza tonalità da chick-lit. 

Zee è una psicoterapeuta dei giorni nostri, immersa nella realtà di un’America psicolabile post 11/09, ed è fidanzata con un collega che qualunque lettrice donna riconosce immediatamente come l’uomo che non si vorrebbe mai sposare. Ma Zee è anche una ex bambina che rubava di notte le barche e i motoscafi che restituiva qualche molo più in là, è una che da piccola veniva soprannominata Guaio, e soprattutto Zee è figlia di una donna con sindrome bipolare che un bel giorno decide di suicidarsi.

Pubblicato in Letture
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»
Pagina 6 di 16


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.