tu sei qui: Home Premiopoli paola manduca
paola manduca

Visualizza articoli per tag: paola manduca

Lunedì, 27 Settembre 2010 17:32

Capricorno, Settembre 2010

Immedesimazione, ecco quel che ti ci vuole. Sempre concentrato su te stesso, i tuoi bisogni, quello che vuoi o non vuoi fare. Ma chi ti circonda ha una vita parallela alla tua, ricordatelo, e se ti dice sì è solo perché è più accondiscendente di te, non meno esigente. Un buon esercizio letterario è “Canale Mussolini”, di Antonio Pennacchi: dopo la moda di liquidare sbrigativamente il fascismo, arriva uno scrittore e ti racconta dal di dentro perché Mussolini ebbe così successo. Puoi non essere d’accordo ma ti servirà ad accogliere dentro di te un altro punto di vista. Secondo noi e le stelle, potrebbe farti bene.

Canale Mussolini, Antonio Pennacchi

Come dice? Che così era peggio, era solo gente in più a spartirsi la fame? Per noi erano braccia, che le debbo dire; noi avevamo fame e ci servivano le braccia per produrre il cibo, la ricchezza. Ma anche adesso, non sono solo i ricchi a non fare più figli? Noi in Italia non ne facciamo più ma in Africa invece, che sono ancora poveri e s’affogano sulla via di Lampedusa per venire qui, continuano a farne come se niente fosse. Glielo vada a spiegare a loro che non li debbono fare. Secondo lei non lo sanno, quando mettono al mondo un figlio, che poi gli muore di fame o di Aids? È per questo che ne fanno tanti: “prima o poi qualcuno mi camperà”.

Pubblicato in Capricorno
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2010 17:30

Sagittario, Settembre 2010

A volte hai la sensazione che ti manchi una specialità, una passione, un qualcosa che fa di te un essere unico e diverso da tutti gli altri. Ma basta che tu decida solo il giorno: pensa, senza neanche stare a pensarci troppo, cos’è che ti piace, poi fai una selezione, ancora una ed eccoti di fronte a quello che avresti sempre voluto approfondire e non hai mai osato farlo. Ci sono persone che hanno saputo far questo, mentre davano un aiuto alla comprensione del mondo. Perciò, prendi ad esempio una vecchia inchiesta, come quella sulla morte di Pinelli e impara il metodo da chi non si è fermato:

Camilla Cederna, Una finestra sulla strage

Se vi dicono che un anarchico si è buttato dalla finestra di una questura, credeteci. Ve lo stanno dicendo le autorità. Perché dovrebbero mentire? Gli anarchici mettono le bombe, nell’ombra, per la loro malvagità. Gli anarchici uccidono cittadini innocenti nelle banche, perché odiano le banche. Gli anarchici, quando vengono scoperti, si buttano dalle finestre delle questure.

Pubblicato in Sagittario
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2010 17:29

Scorpione, Settembre 2010

Il lungo viaggio che hai intrapreso dentro di te sta per concludersi, manca solo di tirare le somme, casomai ce ne fosse bisogno. Non è stato facile perché tu dello Scorpione ami stare sempre sul pezzo, come si dice in gergo, non ti sei mai voluto perdere niente del flusso di vite, informazioni, fatti ed eventi che ti capitavano sott’occhio. Ma appunto, questa auto-esplorazione sta per concludersi e prima di finire l’iter il consiglio suona come un colpo di grazia (ma ci ringrazierai):

Sant’Agostino, Le confessioni

Ma se si ama la felicità – cioè il godimento nella verità -, come avviene che “la verità genera odio” e che si tiene per nemico chi l’annunzia in nome tuo? Solo per questo: il loro amore per la verità è di tal natura che, qual che sia l’oggetto del loro amore, vogliono che esso sia la verità: e, nella loro ripugnanza ad ingannarsi, non vogliono lasciarsi convincere di errore. E così odiano la verità per amore di quello che prendono come verità. Ne amano la luce, ne odiano l’accusa. Non vogliono essere ingannati e vogliono ingannare: quindi amano la verità quando si svela, la odiano quando li rivela.

Pubblicato in Scorpione
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2010 17:27

Bilancia, Settembre 2010

Pensi spesso ultimamente al tuo passato, con bilanci, ricavi, costi e soprattutto rimpianti. Ma siccome il rimpianto non ha mai portato bene, cambia prospettiva temporale e proiettati nel 2012, se i Maya te lo consentono. E dal momento che le stelle sono qui per aiutarti, cara Bilancia, c’è di più: nell’immaginare il futuro che vorresti, applica una sana dose di realismo. Vale a dire che l’amore non è, una volta per tutte, un cavallo azzurro che sposa un vestito rosa, sono spesso due bisogni, due vite che provano ad aggrapparsi l’uno all’altra. Il sogno fa bene, finché non fa male.

Gesualdo Bufalino, Diceria dell’untore

Lettore, ti è mai capitato, stando in piedi sulla scala mobile di una Rinascente, di vedere i gradini che ti separano dalla piattaforma di arrivo inesorabilmente assottigliarsi, e uno dopo l’altro nel loro guscio sparire? Così i giorni di quell’estate

Pubblicato in Bilancia
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2010 17:26

Vergine, Settembre 2010

Si dice di te che sei pigro: non è esatto. Tu non sei pigro – il pigro è chi vorrebbe muoversi e non lo fa – tu sei piuttosto un segno stanziale, vale a dire che non hai nessuna voglia di muoverti, perché in genere, una volta scelto un posto, nidifichi lì e non c’è verso di farti cambiare angolo. L’unico volo planare che ti concedi è quello della fantasia, e con il consiglio di settembre potrai visitare un’intera regione, lontanissima da te e dalla poltrona sulla quale starai seduto.

Bruce Chatwin, In Patagonia

Stavano tosando le pecore. Nel capannone c’erano venti scomparti e altrettanti tosatori: cileni magri e forti, a torso nudo, coi pantaloni che il grasso della lana aveva reso neri e lucidi. Un nastro trasportatore, azionato da una macchina a vapore, percorreva in tutta la lunghezza il capannone. C’erano rumori di pistoni che sbuffavano, di cinghie che sbattevano, di macchinette per osare, di pecore belanti. Una volta legate le gambe, le pecore perdevano ogni voglia di combattere e giacevano come morte finché la tortura era finita. Poi, denudate e coperte di tagli  rossi intorno alle mammelle, spiccavano un salto selvaggio, come per scavalcare un recinto immaginario, o per balzare verso la libertà. La giornata finì in un crudele tramonto rosso-porpora.

Pubblicato in Vergine
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2010 17:25

Leone, Settembre 2010

Certe volte pensi che sia giunto il momento di star tranquilli, eppure continui a innamorarti di persone assolute, piene di vita come di distruzione. Il masochismo sentimentale è innato in te, perché tra le tue caratteristiche caratteriali ne spicca una: la presunzione che non sia possibile non innamorarsi di te. Perciò ti arrovelli, l’amore altrui è più forte dell’amor proprio. E qui non c’è equilibrio che tenga, se non il tuo. C’è poco da consigliarti, persino le stelle metti a tacere ma se cerchi un po’ di appoggio lo troverai in

Mario Vargas Llosa, Avventure della ragazza cattiva

Per quanto fossi stato sempre molto occupato a lavorare, per la prima volta, negli anni Settanta, se la esaminavo tentando di essere obiettivo, la mia vita aveva cominciato a sembrarmi abbastanza sterile, e il mio futuro quello di un irrimediabile scapolo e di un provinciale che non si sarebbe mai davvero integrato nella Francia dei suoi amori. E avevo sempr presente un’apocalittica sfrontatezza di Salomòn Toledano, che, un giorno, nella sala interpreti dell’Unesco, ci si era rivolto così: “Se, all’improvviso, sentissimo che stiamo per morire e ci domandassimo: Quale traccia lasceremo del nostro passaggio per questo canile?, la risposta corretta sarebbe: nessuna, non abbiamo fatto niente, se non parlare per conto di altri”.

Pubblicato in Leone
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2010 17:23

Cancro, Settembre 2010

Se è vero che sei il segno sospettoso per antonomasia, è pur vero che stavolta potresti aver ragione. Però se hai dei dubbi su qualcuno che ti tradisce, o dai fondo alla tua impressione, o ti conviene lasciar perdere, continuare ad arrovellarsi così non ha senso. Se segui la prima strada e indossi i panni dell’investigatore, leggi allora

Manuel Vazquez Montalban, La solitudine del manager

“Forza, dateci sotto! È la guerra!”.

Grida uno con la gobba doppia che cerca di aprirsi un varco. Ha i vestiti che odorano d’erba. Le ascelle odorano di corpo. Le grida odorano di tabacco e di panino inghiottito come una benzina che garantisca il lungo viaggio del corpo dal nulla alla morte, passando attraverso la assoluta inappetenza. Dalle spalle e dalla chioma di un omaccione ossuto, un bambino di due anni si affaccia sul pozzo di un gin-tonic e accetta il lecca-lecca alla fragola che gli porge un cameriere rubizzo.

Pubblicato in Cancro
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2010 17:22

Gemelli, Settembre 2010

Sei in un romanzo, in questo momento della tua vita. O in un film, come “Il nastro bianco”. Tanto tempo speso a costruire un equilibrio che adesso vuoi rivoltare con una rivoluzione. Fallo! Gli stravolgimenti, che siano un trasferimento altrove, l’accettare un nuovo lavoro, lasciare una persona che ti sei accorto di non amare più, sono sussulti ad un’anima messa a tacere per troppo tempo. Le stelle sono con te, e con te saranno anche le persone care. Il consiglio è perciò:

Bagheria, Dacia Maraini

“Bagheria è nata da un tradimento” aveva scritto la nonna Giuseppa quando si era messa in testa di insegnare la storia della Sicilia alla piccola nipote sordomuta. “Al tempo di Filippo VI, anzi alla morte di stu re, in Spagna nacque una disputa per la successione, non si sapeva chi doveva diventare re fra i vari nipoti picchì iddu figli non ne aveva”.

Pubblicato in Gemelli
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2010 17:21

Toro, Settembre 2010

Sesso, sesso, sesso. Ma che ti prende? L’estate è finita ma i tuoi ormoni non si placano. Questo oroscopo è privo di morale, per cui il consiglio è di farlo con chi e quando ti pare, però divertiti. Mettici tantissima fantasia e passa le ore morte a leggere o rileggere “Le mille e una notte”, dove la lussuria è quel che dovrebbe essere: succhi di frutti maturi e dolci, tessuti meravigliosi al contatto con la pelle, racconti sussurrati di storie inventate pur di non morire.

Le Mille e una notte

Aladino le depose un bacio sulla guancia, mentre le sussurrava all’orecchio: “ Luna delle Lune, come può dormire colei che un altro desidera ardentemente?”.

Tali parole ridestarono la principessa che, volgendo il capo verso l’uomo che l’apostrofava così,, gridò: “Nel nome del Dio Clemente, Signore di Misericordia, chi sei tu che parli?”. Bisogna infatti sapere che Aladino, non appena pronunciate quelle parole, era andato a nascondersi, per lasciare che la bella si abituasse mentalmente all’idea che il suo risveglio avveniva in un luogo insolito, senza accrescere la sua confusione e il suo turbamento. Senza che lei se ne accorgesse, era intento a preparare la tavola per lo spuntino, a disporvi i piatti e a decorarla come si deve.

Pubblicato in Toro
Etichettato sotto
Mercoledì, 11 Agosto 2010 08:59

Pesci, Agosto 2010

Ogni tanto pensi che senza l’ausilio di alcol, droghe o tormenti interiori particolarmente lancinanti tu non sia creativo abbastanza. Come se il tuo estro risiedesse in qualcosa di esterno rispetto a te. Indagati a fondo perché naturalmente ciò è vero solo a metà e cerca di averne un approccio scientifico, leggendo e documentandoti con:

Il dio degli acidi. Conversazioni con Albert Hofman, Antonio Gnoli e Franco Volpi.

Domanda: In che modo le sostanze stupefacenti possono stimolare e amplificare la creatività artistica naturale?

Risposta: Non è facile generalizzare perché si rischia di fare della letteratura: posso dire quello che ho provato io. Nel mio primo viaggio avevo preso una dose cinque volte superiore al normale, e fu veramente un esperimento esistenziale. La mia coscienza era completamente trasformata. Ero sconvolto e disorientato al punto che non sapevo più dove mi trovavo. Avevo l’impressione di essere diventato pazzo e di essere prossimo alla morte. In questo avanzare fino al limite dello sperimentabile la mia sensazione è che si abbia una stimolazione della creatività. Non v’è dubbio che su questo piano la fantasia e l’immaginazione ricevono stimoli inattesi e prevedibili.

Pubblicato in Pesci
Etichettato sotto
Pagina 12 di 16


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.