tu sei qui: Home Visualizza articoli per tag: premiopoli

È stata selezionata (26/5 ndr.) a Padova la cinquina finalista della 55^ edizione del Premio Campiello, concorso di letteratura italiana contemporanea promosso dalla Fondazione Il Campiello ‐ Confindustria Veneto. Nel corso di una votazione pubblica nell’Aula Magna G. Galilei di Palazzo Bo, Università degli Studi di Padova, la Giuria dei Letterati ha votato tra i 270 libri giunti alla segreteria del premio:

  • al primo turno con 8 voti Stefano Massini, Qualcosa sui Lehman (Mondadori),
  • con 7 voti Mauro Covacich, La città interiore (La nave di Teseo),
  • con 7 voti Alessandra Sarchi, La notte ha la mia voce (Einaudi),
  • al terzo turno con 6 voti Donatella Di Pietrantonio, L’Arminuta (Einaudi),
  • con 6 voti Laura Pugno, La ragazza selvaggia (Marsilio).

Durante la selezione la Giuria ha inoltre annunciato il vincitore del Premio Campiello Opera Prima, riconoscimento attribuito dal 2004 ad un autore al suo esordio letterario. Il premio è stato assegnato a:

  • Francesca Manfredi per il romanzo Un buon posto dove stare (La nave di Teseo).>>
Pubblicato in Premiopoli
Venerdì, 21 Aprile 2017 12:10

premiopoli 2017

Come ogni anno, riassumiamo di seguito i principali premi letterari

Pubblicato in Premiopoli

Il 13 ottobre 2016 sapremo chi sarà il nuovo scrittore o la nuova scrittrice ad entrare nella prestigiosa cerchia dei vincitori del Premio Nobel per la Letteratura, uno dei più importanti riconoscimenti letterari a livello internazionale. L'attesa è come ogni anno grande e ovviamente i bookmakers si sono già scatenati alla caccia del vincitore.
Come ogni anno, compreso questo, Il toto Nobel però è un'impresa davvero ardua, ben più dell'indovinare il vincitore di una finale dei Mondiali di calcio o degli Academy Awards. Anzi, in passato gli scommettitori non sono quasi mai riusciti ad indovinare il nome del premiato.

Pubblicato in Premiopoli

Il Premio Letterario Caccuri è il contest di saggistica che si svolge in agosto nella Presila crotonese, in Calabria, a Caccuri il 7, 8, 9 e 10 agosto.
All’interno del prestigioso evento, oltre ai riconoscimenti per la saggistica, si attribuiscono anche altri premi speciali per la narrativa, il giornalismo, la musica, l’economia.

Quest'anno, oltre ai tre finalisti del premio saggistica, Pierluigi Battista con “Mio padre era fascista”, edito da Mondadori, Edoardo Boncinelli con “Noi siamo cultura” edito da Rizzoli e Gianluigi Nuzzi con “Via Crucis” edito da Chiarelettere, saliranno sul palco alcuni grandi uomini della cultura italiana. I loro nomi verranno diffusi dall’Accademia nei prossimi giorni. Fino ad oggi sono stati resi noti i nomi di Vittorio Sgarbi e Giordano Bruno Guerri, presidente tra l’altro delle giurie del premio.

Pubblicato in Premiopoli

copyright Corriere della SeraUn Premio senza alcuna lotta, con il vincitore atteso dai pronostici e che stacca il secondo classificato con più di 50 punti. La settantesima edizione del premio più ricco e prestigioso del nostro Paese lo ha vinto Edoardo Albinati con il suo romanzone da 1300 pagine La scuola cattolica edito da Rizzoli con 143 voti. La dedica dello scrittore è stata rivolta al poeta Valentino Zeichen, appena scomparso, i cui funerali si sono svolti proprio nella mattinata di ieri.

Pubblicato in Premiopoli
Giovedì, 16 Giugno 2016 09:47

Premio Strega 2016. I finalisti

Difficile ricordare, almeno negli ultimi anni, una semi-finale del Premio Strega così rapida e poco accaldata: in Casa Bellonci già poco dopo le 21.30 viene infatti comunicata la cinquina del premio letterario più ambito e discusso. E a leggere il risultato è il premio Strega 2015 Nicola Lagioia.

Edoardo Albinati, La scuola cattolica, Rizzoli
Eraldo Abbinati, L'uomo del Fututo, Mondadori
Vittorio Sermonti, Se avessero, Garzanti
Giordano Meacci, Il cinghiale che uccise Liberty Valance, Minumun Fax
Elena Stancanelli, La femmina Nuda, La nave di Teseo

Pubblicato in Premiopoli

«Per una scrittura raffinata e intensa, suadente e precisa. Per una strada che, con fervida e operosa oculatezza, intreccia la scrittura per l’infanzia con la produzione narrativa per adulti. Per la delicatezza e la sensibilità con cui affronta temi non facili, regalandoci altresì una costante linea di sorriso e una vivida rappresentazione del mondo dei ragazzi». Con questa motivazione Patrizia Rinaldi ha vinto l'edizione 2016 del più importante e autorevole premio letterario dedicato alla letteratura per ragazzi.

Pubblicato in Premiopoli

Premio Nonnino 2016

Lars Gustafsson ha vinto il premio Nonnino 2016 per la narrativa
E' un poeta, scrittore e accademico Svedese. Nato il 17 Maggio 1936 a Västerås, in Svezia, si è diplomato al Västerås Gymnasium e ha poi proseguito la sua formazione secondaria presso l’università di Uppsala; laureatosi nel 1960, ha poi conseguito un dottorato in Filosofia teoretica nel 1978
Alain Touraine ha vinto il premio Maestro del nostro tempo per la saggistica
E' uno dei massimi esponenti della sociologia contemporanea. Nato il 3 agosto 1925 a Hermanville-sur-Mer (Calvados), ha avuto una formazione storica, nel senso e nella tradizione della storia sociale che fa capo alle Annales e che si ricollega agl’insegnamenti di L. Febvre e di F. Braudel.

Premio Strega

I vincitori della prima edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi sono:
"Salta, Bart!" di Susanna Tamaro (Giunti narrativa) per la categoria 6 - 10 anni
"Fuori fuoco" di Chiara Carminati (Bompiani) per la categoria 11 - 15 anni

Il premio Strega Settantesima edizione.

Il Comitato direttivo del Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il patrocinio di Roma Capitale e il sostegno di Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo, ha selezionato i dodici libri che si disputeranno la settantesima edizione tra i 27 presentati lo scorso 1° aprile dagli Amici della domenica:

L’uomo del futuro (Mondadori) di Eraldo Affinati
Presentato da Giorgio Ficara e Igiaba Scego
La scuola cattolica (Rizzoli) di Edoardo Albinati
Presentato da Raffaele La Capria e Sandro Veronesi
Dove troverete un altro padre come il mio (Ponte alle Grazie) di Rossana Campo
Presentato da Valeria Parrella e Antonio Riccardi
Dalle rovine (Tunué) di Luciano Funetta
Presentato da Lorenzo Pavolini e Luca Ricci
Le streghe di Lenzavacche (e/o) di Simona Lo Iacono
Presentato da Paolo Di Stefano e Romana Petri
La reliquia di Costantinopoli (Neri Pozza) di Paolo Malaguti
Presentato da Marcello Fois e Alberto Galla
Il cinghiale che uccise Liberty Valance (minimum fax) di Giordano Meacci
Presentato da Giuseppe Antonelli e Diego De Silva
L’addio (Giunti) di Antonio Moresco
Presentato da Daria Bignardi e Tiziano Scarpa
Conforme alla gloria (Voland) di Demetrio Paolin Presentato da Maria Rosa Cutrufelli e Elisabetta Mondello
La figlia sbagliata (Frassinelli) di Raffaella Romagnolo
Presentato da Fabio Geda e Giuseppe Patota
Se avessero (Garzanti) di Vittorio Sermonti
Presentato da Franco Marcoaldi e Serena Vitale
La femmina nuda (La nave di Teseo) di Elena Stancanelli
Presentato da Francesco Piccolo e Silvia Ronchey

Le presentazioni ufficiali dei 12 candidati si terranno sabato 30 aprile a Sanremo e il 5 maggio a Benevento. La prima votazione, per selezionare la cinquina dei finalisti, si terrà come di consueto in Casa Bellonci, sede della Fondazione, dove sarà effettuato, mercoledì 15 giugno, lo spoglio dei voti degli Amici della Domenica, ai quali si aggiungono: 40 lettori forti selezionati da librerie indipendenti italiane associate all’ALI e 20 voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 aventi diritto. La seconda votazione e la proclamazione del vincitore avverranno venerdì 8 luglio presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

 

Premio Bancarella

I librai pontremolesi,giudici unici del premio, hanno individuato, per il successo di pubblico conseguito, in un percorso iniziato il 2 marzo 2015, e concluso il 29 febbraio 2016, i seguenti volumi tutti editi nell’intervallo di tempo indicato:

Roberto Costantini, La moglie perfetta, (Marsilio),
Margherita Oggero, La ragazza di fronte, (Mondadori),
Lorenzo Licalzi, L’ultima settimana di settembre (Rizzoli),
Lucinda Riley, Le sette sorelle- Ally nella tempesta, (Giunti),
Alberto Cavanna, La nave delle anime perdute (Cairo),

Tra i sei volumi finalisti, domenica 17 luglio in piazza della Repubblica a Pontremoli, a partire dalle ore 21, il notaio aprirà le buste con i voti dei 200 librai, che costituiscono la Giuria del Premio. Dallo spoglio verrà incoronato il vincitore della 64a edizione del Premio Bancarella.

Premio Campiello

i finalisti del Premio Campiello dell'edizione 2016 sono:

  • Simona Vinci “Le prime verità” (Einaudi),
  • Elisabetta Rasy “Le regole del fuoco” (Rizzoli)
  • Alessandro Bertante “Gli ultimi ragazzi del secolo” (Giunti),
  • Luca Doninelli “Le cose semplici” (Bompiani),
  • Andrea Tarabbia “Il giardino delle mosche” (Ponte alle Grazie)

Vincitore edizione CAmpiello Opera Prima

Premio Campiello Opera Prima Gesuino Nemus “La trilogia del cinghiale” (Elliot).

 

Premio Bottai Lattes Grinzane

Premio Flaiano

Premio Viareggio-Repaci

Premio Andersen per la lettteratura dell'infanzia

Patrizia Rinaldi ha vinto l'edizione 2016 del prestigioso premio dedicato alla letteratura per ragazzi. Il suo ultimo libro dedicato ai ragazzi è edito da Lapis edizioni,    Il Giardino di Lontan Town.  Una menzione speciale della giuria l'ha ricevuta anche Domnatella Ziliotto, autrice del libro  "Un chilo di piume, un chilo di piombo" con le illustrazioni di Grazia Nidasio.

di seguito gli altri premi:

Miglior scrittore Patrizia Rinaldi
Miglior illustratore Simona Mulazzani
Miglior libro 0/6 anni Linda Sarah – illustrazioni di Benji Davies – traduzione di Anselmo Roveda, Sulla collina, EDT – Giralangolo
Miglior libro 6/9 anni Astrid Lindgren – ill. di Beatrice Alemagna – traduzione di Laura Cangemi, Lotta Combinaguai, Mondadori
Miglior libro 9-12 anni Michelle Cuevas – traduzione di Giuseppe Iacobaci, Le avventure di Jacques Papier, De Agostini
Miglior libro oltre i 12 anni, Sharon M. Draper – traduzione di Alessandro Peroni, Melody, Feltrinelli
Miglior libro oltre i 15 anni Christophe Léon – traduzione di Federico Appel, Reato di fuga, Sinnos
Miglior libro di divulgazione Nicola Davies – ill. di Emily Sutton traduzione di Beatrice Masini, Mini, Editoriale Scienza
Miglior libro fatto ad arte Cinzia Ghigliano, Lei. Vivian Maier, Orecchio Acerbo editore
Miglior albo illustrato Gilles Bachelet – traduzione di Rosa Vanina Pavone, Il Cavaliere Panciaterra, Il Castoro
Miglior libro mai premiato Mercer Mayer – traduzione di Gabriella Manna, Una strana creatura nel mio armadio, Kalandraka
Miglior libro a fumetti Joris Chamblain – Aurélie Neyret, I diari di Cerise. 1. Lo zoo di pietra, Panini Comics
Miglior progetto editoriale Collana “Jeunesse ottopiù” Rue Ballu
Miglior creazione digitale Salis e l’Equilibrio dei Regni di Daniela Morelli – Paolo D’Altan – Laura Rota – Rebelòt
Premio speciale della giuria per Donatella Ziliotto e Grazia Nidasio per Un chilo di piume un chilo di piombo

Pubblicato in Premiopoli

Il primo Premio Strega Ragazzi è stato promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci,dallo Strega con BolognaFiere e dall Centro per il libro e la lettura, e realizzato con il sostegno di BPER Banca e Unindustria Bologna. La cerimonia di proclamazione si è svolta oggi pomeriggio alla Fiera del libro per ragazzi di Bologna alla presenza di Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del Turismo.

Pubblicato in Premiopoli
Domenica, 13 Settembre 2015 10:33

Marco Balzano vince il premio Campiello 2015

Dopo la vittoria (a sorpresa) lo scorso anno con ‘Morte di un uomo felice’ di Giorgio Fontana, la casa editrice Sellerio ha vinto anche quest’anno il Premio Campiello. La 53^edizione del premio letterario più vero e meno prevedibile che abbiamo in Italia, quello dove possono esserci solo (piacevoli) sorprese e non (fastidiosi) giochi a tavolino stabiliti mesi prima è andato a Marco Balzano, scrittore milanese di trentasette anni che nella vita fa l’insegnante di liceo.
Ha stra-vinto con il suo romanzo, ‘L’ultimo arrivato’, ottenendo 107 voti (sui 282 giunti dalla giuria popolare dei 300 lettori anonimi), ben trentadue in più rispetto al super favorito Antonio Scurati, che invece è arrivato secondo (con 75 voti) con il suo romanzo ‘Il tempo migliore della nostra vita’ pubblicato da Bompiani. Al terzo posto si è classificata Carmen Pellegrino con ‘Cade la terra’ (Giunti) con 35 voti, al quarto Paolo Colagrande con ‘Senti le rane’ (Nottetempo) che ha ottenuto 34 voti e all’ultimo posto Vittorio Giacopini con ‘La mappa’ (Il Saggiatore) con 21 voti. Ai giurati del Campiello è piaciuta molto la storia di Ninetto, il protagonista del romanzo di Balzano, la storia di un bambino e di un viaggio, le avventure e le disavventure di un piccolo emigrante con la testa piena di parole. (La stampa)

Pubblicato in Premiopoli
«InizioPrec.123456Succ.Fine»
Pagina 1 di 6


I piccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter



Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, acconsenti all'utilizzo degli stessi. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.