tu sei qui: Home Un libro per ogni segno Toro
Toro
Toro

per i nati da 21 Aprile al 20 Maggio

Martedì, 01 Marzo 2011 07:20

Toro, Marzo 2011

Ti sei mai chiesto se sei un adulto o un bambino? E ti sei chiesto anche se è preferibile affrontare la vita con il candore di un bambino – rischiando la delusione – o con la saggezza di un adulto – rinunciando all’entusiasmo? Se hai la risposta, o se ti sei solo posto il problema, il libro che fa per te è “Il libro per bambini”, ma non lasciarti ingannare dal titolo: l’età dell’oro lascia sempre il passo a quella di bronzo (nella vita come nella storia), ma lo spirito può fare la differenza.

Il libro dei bambini, Antonia Byatt

I ricchi avevano automobili e telefoni, chauffeur e centralinisti. I poveri erano un fantasma minaccioso, da aiutare caritatevolmente, o sterminare senza indugi. Il sole splendeva, le estati erano roventi e luminose. La terra, qua e là, traboccava di miele, panna, dolci di frutta, birra, champagne.

Venerdì, 04 Febbraio 2011 15:46

Toro, Febbraio 2011

Prima che un individuo, caro Toro, tu sei cittadino. Prima che segno zodiacale, sei essere umano in carne e ossa che vive profondamente immerso nella realtà che lo circonda. E quel che vedi succedere in questo momento storico intorno a te ti fa inorridire, ti lascia sgomento e soprattutto ti sta gettando addosso un velo pesante di quella che potremmo definire ‘depressione sociale’. Il libro che le stelle ti consigliano per questo mese di febbraio potrebbe servire a staccarti dalla spina dell’attualità a favore di una dimensione storica lontana e suggestiva, dove c’è chi ha potere, e male lo esercita, ma c’è anche chi lavora alacremente per costruire una macchina per volare.

Memoriale del Convento, José Saramago

Don Giovanni, quinto del nome nella successione dei re, andrà questa notte in camera di sua moglie, donna Maria Anna Giuseppa, che è giunta da più di due anni dall'Austria per dare infanti alla corona portoghese e fino a oggi non ce l'ha fatta a ingravidare. Già si mormora a corte, dentro e fuori del palazzo, che la regina probabilmente ha il grembo sterile, insinuazione molto ben difesa da orecchie e bocche delatrici e che solo fra intimi si confida. Che la colpa ricada sul re, neppure pensarlo, primo perché la sterilità non è male degli uomini, ma delle donne e per questo tante volte sono ripudiate, e secondo, tangibil prova, se pur fosse necessaria, perché abbondano nel regno bastardi del real seme e anche ora la fila gira l'angolo.

Sabato, 08 Gennaio 2011 15:13

Toro, Gennaio 2011

Buon anno, Toro! Sarà che il 2011 porta intanto un anno in più, ma i prossimi mesi segneranno la svolta della maturità. Scompariranno - e non è neanche detto che te ne accorgerai - certi tuoi pigli anticonformisti che talvolta si sono dimostrati autolesionisti. Così come man mano si dissolveranno certi pensieri contorti che se ti regalano una maggiore sensibilità, spesso tuttavia ti relegano in un mondo tutto tuo. Insomma, nel 2011 finalmente crescerai e questo verbo non ti farà più paura.

Il soccombente, Thomas Bernhard

Glenn non ha mai suonato una nota senza accompagnarsi con il canto, pensai, non è mai esistito un altro pianista con questa abitudine. Della sua malattia polmonare parlava come se fosse la sua seconda arte. Nello stesso periodo abbiamo avuto la stessa malattia che poi ci è rimasta, pensai, e ultimamente anche Wertheimer si è ammalato della nostra malattia. Ma Glenn non si è rovinato a causa di questa malattia polmonare, pensai. Ciò che lo ha ucciso è l’assenza di vie d’uscita in cui lui stesso si è cacciato suonando per quasi quarant’anni, pensai. Lui naturalmente non ha smesso di suonare il pianoforte, pensai, mentre io e Wertheimer abbiamo smesso di suonare il pianoforte in quanto non lo abbiamo trasformato in una mostruosità come Glenn, che da questa mostruosità non si è più tirato fuori non avendo mai avuto la voglia, in effetti, di tirarsi fuori da questa mostruosità.
,

Lunedì, 06 Dicembre 2010 23:40

Toro, Dicembre 2010

Viene quasi da ridere a guardare dall’esterno gli sforzi che fai per dare ordine a ciò che in ordine non riesci a tenere, per temperamento e secondo l’astrologia. Il tuo perfezionismo non è innato ma sempre un tentativo di risposta a ciò che non ti riesce così come vorresti. E in tutto questo ci metti dell’ambizione, che tuttavia non è fastidiosa; si tratta piuttosto di una tensione positiva e in fondo molto allegra verso il miglioramento. Il consiglio delle stelle in vista del Natale è voluminoso - e se vuoi anche poco pertinente con contesto - ma siamo certi che non ti spaventerai per questo:

L’anticristo, Crepuscolo degli idoli, Friedrich Nietzsche

L'aforisma, la sentenza, [...] sono le forme dell'«eternità»; la mia ambizione è dire in dieci frasi quello che chiunque altro dice in un libro, – quello che chiunque altro non dice in un libro.

«InizioPrec.1234Succ.Fine»
Pagina 2 di 4


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.