tu sei qui: Home Storie La spina dorsale di Parigi
Mercoledì, 06 Maggio 2015 05:47

La spina dorsale di Parigi

Scritto da

A Parigi si è subito assorbiti da un trambusto di folle indaffarate, di colori altisonanti e neon radiosi. Si passa dalle insegne verdi delle farmacie alle carote rosse dei tabaccai fino all’abbagliante scintillio luminoso. “Paris n’est pas une ville, c’est un pays”, scriveva Francesco I a Carlo V, e infatti Parigi è un mondo sfaccettato e vario che offre immagini di regola inconsuete, straordinarie. Un po' come essere a Natale in piena estate...

Forse perché Parigi è una sorta di giungla che insieme spaventa e attrae.

Per chi ama la storia Parigi è un motore mai fermo, un florido terreno di scavi, un groviglio di eventi, una fonte straordinaria di enigmi, di contrasti, di domande...

Di sicuro è un libro aperto e se la conosci da poco saranno i nomi delle strade a guidarti in quell’universo sconosciuto. Scopri le strade attraverso il metrò che ti dà gratis ogni istruzione di cui hai bisogno.

A ogni stazione, se sei curioso, ti interrogherai su che cos’è lo Châtelet, su chi è Étienne Marcel oppure su che cosa vuol dire Maubert...
La pianta della metropolitana ci rende manifesto che "su di essa possiamo seguire il modo in cui la città si è costruita partendo da un isolotto sulla Senna. Attraverso la sua collocazione e il suo nome, ogni stazione evoca in effetti un lembo del passato e del divenire non solo di Parigi, ma di tutta la Francia."

Metronomo di Lorànt Deutsch (edito in Italia dalla benemerita casa editrice milanese L’ippocampo) è una storia della Francia al ritmo della metropolitana di Parigi. Una storia scritta con stile fluido, chiaro e soprattutto con parole ben scelte.
Un libro prezioso che fa capire la storia in modo divertente.
Un libro per tutti, adulti e ragazzi, facile e piacevole da leggere.

Le stazioni della metropolitana sono solo un pretesto. Leggendolo, ci si immerge da subito in una storia viva e reale che sembra di vedere le persone, i monumenti romani, le cattedrali medievali, i palazzi, le strade, la vita... Su ogni pagina, le parole ci permettono di vivere quello che l'autore descrive e, quando vi capiterà ancora di attraversare Parigi, la guarderemo con occhi diversi.

Twitter:@marcoliber


Lorànt Deutsch
Metronomo
La storia di Parigi al ritmo del Metrò
(Traduzione dal francese e note di Vera Verdiani)
L’ippocampo
2012

Letto 3191 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Vita di libreria

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.