tu sei qui: Home Elzeviri Singer Isaac Bashevis
Singer Isaac Bashevis

Visualizza articoli per tag: Singer Isaac Bashevis

Domenica, 05 Dicembre 2010 14:50

Una notte di Hanukkah

copertinaEra l’ottava notte di Hanukkah e nel nostro candelabro ardevano otto fiammelle. Fuori c’era una spessa coltre di neve. Anche se la stufa era bollente, sui vetri delle finestre si erano formati arabeschi di ghiaccio …
Hanukkah è la festa ebraica in cui i bambini ricevono i regali. In questo ricorda il Natale cristiano.
Otto brevi storie, molto intense e suggestive, tutte ambientate nella provincia ebraica polacca durante le otto notti della festa di Hanukkah, anche se in  momenti storici diversi, dove la felicità della ricorrenza si mescola con la drammaticità di molti avvenimenti come quelli accaduti durante la seconda guerra mondiale e la sacralità dei riti delle tradizioni si fonde con il piacere dell'avventura prodigiosa e fiabesca.
Otto splendidi episodi scritti dal Premio Nobel per la letteratura: Isaac Bashevis Singer.


Otto storie, per otto notti, per ciascuna delle otto candele del candelabro che viene acceso in questo periodo. Otto come il numero simbolico  che nella tradizione ebraica rimanda a ciò che va al di là delle leggi della natura e simboleggia la redenzione.
Un libro denso, per scoprire le tradizioni religiose di culture diverse dove la vera forza sta nel racconto, nella voce narrante  dai toni profondi  e vellutati,  a volte tremolante come la fiammella della candela perché impedita dal pianto altre volte sussurrata, quasi volesse svelare segreti celati nel tempo che vanno tramandati, una voce che sembra danzare danti al tepore di un focolare che crea un’atmosfera incantata e sospesa dalle frasi molto evocative: “Accadde circa dieci anni fa…”, “Era usanza...”, “Cinque fiammelle bruciavano nel candelabro di Hanukkah…”, “Tre luci ardevano nella menorah del vecchio Reb Berish...”, “Fuori c‘era la neve e il gelo…
In questa atmosfera si muovono i protagonisti: soprattutto bambini e giovani, in momenti difficili delle loro vite, che superano grazie a piccoli miracoli che accadon proprio nelle notti di Hanukkah.
Apparentemente lontani dai nostri ragazzi, perché giovani di epoche diverse, in realtà sono possessori delle stesse caratteristiche che contraddistinguono i giovani di ogni tempo: l’impulsività, la forza e la fiducia nel futuro, dalla storia di salvezza di David e Rebecca, durante la seconda guerra mondiale, a quella del pappagallino Dreidel , ambientata in tempi molto più recenti, alla misteriosa guarigione di Falik, in un tempo lontano e indefinito.
Otto storie di speranza nel bene, nella parte più nobile del genere umano anche quando si fatica a trovarla, ma ben guardare esiste:”A volte il cielo tutto si trasforma in una lampada ultraterrena di Hanukkah, con le stelle come luci. Ho raccontato il mio sogno ad un rabbino e lui mi ha detto: « L’amore nasce dall’anima e le anime emanano luce»…”

L’Autore

Isaac Bashevis Singer magnifico autore di celebri romanzi e libri premiati in tutto il mondo, ha vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1978 con il romanzo Lo Schiavo. Singer, ebreo polacco, fu costretto ad emigrare negli Stati Uniti per sfuggire alle persecuzioni razziali, nel 1935. Nei sui scritti, la componente della tradizione ebraica yiddish è fortemente presente. Il titolo stesso di questo libro scritto per i più giovani conferma il legame dell’autore con le sue radici: Hanukkah è infatti, come si può leggere nelle note al testo presenti nell’edizione Einaudi, la festa ebraica in cui si celebra la purificazione del tempio di Gerusalemme in seguito alle profanazioni da parte dei Greci. Una curiosità: dal romanzo di Singer Yentl è tratto l’omonimo film con Barbra Streisand.
Fabian Negrin è nato nel 1963 in Argentina e vissuto fino ai diciotto anni in Argentina. Laureato in Messico si trasferisce nel ’89 in Italia dove attualmente abita. Lavora prevalentemente nell’ambito dell’editoria per ragazzi per l’Italia e l’estero.
Fra i libri da lui illustrati ricordiamo: Storia del re Kabul e dello sguattero Gauwauin di Max Jacob e Il cavallo alato di Silvina Ocampo per Mondadori; Il Nataledi Dylan Thomas e Breve storia del mondo di Gombrich per Salani; The Selfish Giant di Wilde per Bloomsbury; Una notte di Hanukkah di Singer per Einaudi Ragazzi; The Secret Footprints di Julia Alvarez per Alfred Knopf,Wizard Tales di Fiona Waters per Pavilion Children's Books. Ha scritto i seguenti libri: Lerolero e altre storie per Mondadori e Il Gigante Gambipiombo, Molto nuvoloso,Il mondo invisibile, Fumo negli occhi, Una rapina da quattro soldi e Occhiopin per Orecchio Acerbo Editore.

Scheda tecnica

Titolo: Una notte di Hannukah
Autore: Isaac Bashevis Singer
Illustratore: Fabian Negrin
Editore: Einaudi
Collana: Einaudi Ragazzi
ISBN:8879263811
Codice EAN: 9788879263818
Pagine: 120
Formato: brossura
Prezzo: indicativo €.8,00
Età di lettura: (10+).

Pubblicato in Piccoli lettori crescono


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.