Stampa questa pagina
Sabato, 21 Maggio 2011 14:35

A Philip Roth l'International Booker Prize

Scritto da redazione

È Philip Roth, (78 anni!), autore del celebre "Lamento di Portnoy" ma anche della "Pastorale", il vincitore del Man Booker International Prize 2011, giunto alla quarta edizione e considerato il più prestigioso riconoscimento letterario di lingua inglese.
«Questo è per me un grande onore e sono felice di ricevere questo premio», ha commentato Roth, subito dopo aver ricevuto l’annuncio della sua vittoria su altri dodici finalisti tra cui c'era anche Dacia Maraini.

A contendersi il Man Booker Prize, insieme a Roth, c’erano altri autori importanti come, oltre alla nostra autrice, anche David Malouf, Philip Pullman, Anne Tyler, Marilynne Robinson e per la prima volta due cinesi, Wang Anyi e Su Ton.
Nella rosa c’era anche il maestro delle spy-stories John Le Carrè, che però ha chiesto di essere escluso dalla gara. Il vincitore Roth è stato annunciato oggi a Sydney in occasione del Festival degli scrittori australiani. La cerimonia di consegna del Man Booker International Prize si terrà a Londra il 28 giugno.

 

AGGIORNAMENTI 2/9/11

The shortlist dei candidati al Booker Prize è stato annunciata da, Dame Stella Rimington, alla conferenza stampa del premio. Tra questi, in Ottobre, il comitato elettore deciderà il vincitore ed. 2011

 

  • Julian Barnes: THE SENSE OF AN ENDING (Cape)
  • Carol Birch: JAMRACH'S MENAGERIE (Canongate )
  • Patrick deWitt: THE SISTERS BROTHERS (Granta)
  • Esi Edugyan: HALF BLOOD BLUES (Serpent's Tail)
  • Stephen Kelman: PIGEON ENGLISH (Bloomsbury)
  • A.D. Miller: SNOWDROPS (Atlantic)
  • Letto 2063 volte

    Articoli correlati (da tag)

    Devi effettuare il login per inviare commenti