tu sei qui: Home Premiopoli A Philip Roth l'International Booker Prize
Sabato, 21 Maggio 2011 14:35

A Philip Roth l'International Booker Prize

Scritto da redazione

È Philip Roth, (78 anni!), autore del celebre "Lamento di Portnoy" ma anche della "Pastorale", il vincitore del Man Booker International Prize 2011, giunto alla quarta edizione e considerato il più prestigioso riconoscimento letterario di lingua inglese.
«Questo è per me un grande onore e sono felice di ricevere questo premio», ha commentato Roth, subito dopo aver ricevuto l’annuncio della sua vittoria su altri dodici finalisti tra cui c'era anche Dacia Maraini.

A contendersi il Man Booker Prize, insieme a Roth, c’erano altri autori importanti come, oltre alla nostra autrice, anche David Malouf, Philip Pullman, Anne Tyler, Marilynne Robinson e per la prima volta due cinesi, Wang Anyi e Su Ton.
Nella rosa c’era anche il maestro delle spy-stories John Le Carrè, che però ha chiesto di essere escluso dalla gara. Il vincitore Roth è stato annunciato oggi a Sydney in occasione del Festival degli scrittori australiani. La cerimonia di consegna del Man Booker International Prize si terrà a Londra il 28 giugno.

 

AGGIORNAMENTI 2/9/11

The shortlist dei candidati al Booker Prize è stato annunciata da, Dame Stella Rimington, alla conferenza stampa del premio. Tra questi, in Ottobre, il comitato elettore deciderà il vincitore ed. 2011

 

  • Julian Barnes: THE SENSE OF AN ENDING (Cape)
  • Carol Birch: JAMRACH'S MENAGERIE (Canongate )
  • Patrick deWitt: THE SISTERS BROTHERS (Granta)
  • Esi Edugyan: HALF BLOOD BLUES (Serpent's Tail)
  • Stephen Kelman: PIGEON ENGLISH (Bloomsbury)
  • A.D. Miller: SNOWDROPS (Atlantic)
  • Letto 1965 volte
    Devi effettuare il login per inviare commenti


     

     

     

    Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
    Più contenuti, più indici,
    una sola bussola: la vostra!

    Classifiche

    Vita di libreria

     

     

    Sostieni l'impegno di BookAvenue

    BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

     

    BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.