tu sei qui: Home Premiopoli Il Goncourt premia Houellebecq.
Lunedì, 08 Novembre 2010 15:00

Il Goncourt premia Houellebecq.

Scritto da redazione

copertina

La giuria dell'Accademia del Goncourt ha assegnato il prestigioso premio di quest'anno a Michel Houellebecq al primo turno, con sette voti favorevoli e due contro . Virginia Despentes per "Apocalypse Baby" (Grasset), che ha ottenuto il Renaudot.

In "La carta e territorio", suo quinto romanzo, acclamato dalla critica quasi all'unanimità, Houellebecq parla di arte, islam, amore, soldi, celebrità, e fa grande ironia sulla campagna francese. Parla pure di una certa efferatezza del suo assassinio. A questo proposito Houellebecq fa allegramente della caricatura:"Puzza un po' meno di un cadavere" e si presenta come "una vecchia tartaruga malata", dice del suo doppio letterario. Ma il tono del libro è meno disperato e tetro dei suoi romanzi precedenti ed già considerato come il suo classico.

Michel Houellebecq ha espresso la sua soddisfazione per il premio: "Sembra strano ma sono molto felice" e, aggiunge "Ci sono persone che sono a conoscenza della letteratura contemporanea solo attraverso i premiati del Goncourt, quando la letteratura è non sembrerebbe preoccupazione centrale dei francesi e delle istituzioni politiche francesi, quindi è per questo interessante ".

Questa è la prima volta dal 1980 che il Goncourt viene assegnato a un libro pubblicato da Flammarion. Il libro è uscito da poco in Italia per Bompiani

Letto 2008 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.