tu sei qui: Home Premiopoli Patrizia Rinaldi ha vinto il premio Andersen edizione 2016
Giovedì, 26 Maggio 2016 07:13

Patrizia Rinaldi ha vinto il premio Andersen edizione 2016

Scritto da redazione

«Per una scrittura raffinata e intensa, suadente e precisa. Per una strada che, con fervida e operosa oculatezza, intreccia la scrittura per l’infanzia con la produzione narrativa per adulti. Per la delicatezza e la sensibilità con cui affronta temi non facili, regalandoci altresì una costante linea di sorriso e una vivida rappresentazione del mondo dei ragazzi». Con questa motivazione Patrizia Rinaldi ha vinto l'edizione 2016 del più importante e autorevole premio letterario dedicato alla letteratura per ragazzi.

 

 

La rivista Andersen annuncia i vincitori della 35ma edizione del PREMIO ANDERSEN, il più ambito riconoscimento attribuito ai libri per ragazzi, ai loro autori, illustratori ed editori: un’occasione per riflettere sull’annata editoriale con un’attenzione particolare alle produzioni più innovative e originali. La premiazione, sabato 28 maggio al Museo Luzzati di Genova, è l’apice di una settimana ricca di iniziative promosse in città per l’occasione con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Genova e di tante realtà attive sul fronte della cultura dell’infanzia.
La giuria del PREMIO ANDERSEN 2016 è composta da Barbara Schiaffino, Walter Fochesato, Anselmo Roveda, Mara Pace, Martina Russo, Pino Boero, Carla Ida Salviati, Anna Parola, Caterina Ramonda e Vera Salton. L'appuntamento sabato 28 maggio al Museo Luzzati di Genova, con i vincitori 2016. >>

 

Il suo ultimo libro è Il Giardino di Lontan Town, è stato pubblicato da Lapis lo scorso anno. Mea è specializzata in comportamenti animali, fantasia, solitudine, giardini e sopravvivenza. Dovrà trasferirsi in una terra lontana. Troverà una zia-renna e molte novità. Cambierà scuola, abitudini, lingua. Non cambierà intelligenze e fantasie: resteranno a volte eccessive, altre necessarie. Imparerà a trovare somiglianze nei cambiamenti, a perdonare le imperfezioni, a innamorarsi. Età di lettura: da 11 anni.

 

 

Una altrettanto significativa menzione l'ha ricevuta dalla giuria del premio la scrittrice Donatella Ziliotto con la seguente motivazione: «Per l’importanza del ritorno di un’opera per più versi fondamentale nella storia recente della nostra letteratura per l’infanzia. Per la fervida e attenta cura editoriale, capace di rendere al meglio le magnifiche e incisive tavole di Grazia Nidasio. Per uno sguardo inconsueto e vero sulla guerra e su come si possa e debba crescere e affrontare il mondo».

In Un chilo di piume, un chilo di piombo Donatella Ziliotto racconta la sua infanzia durante la Seconda guerra mondiale a Trieste, con vitalità, spensieratezza e grande umorismo, mostrando ai lettori «quante piume possano esserci per un bambino anche in anni pieni di piombo». Opera tra le più rappresentative della sua produzione, dopo essere stata pubblicata per Einaudi Ragazzi nel 1992 e successivamente per Fabbri, era uscita fuori catalogo e rischiava di cadere nell'oblio. Le edizioni Lapis l'hanno recuperata, affidando la prefazione a Bianca Pitzorno, compagna di lavoro e amica di Donatella Ziliotto: autrice che non ha bisogno di presentazioni, a cui la Letteratura per Ragazzi deve moltissimo.

di seguito gli altri premi:

Miglior scrittore Patrizia Rinaldi
Miglior illustratore Simona Mulazzani
Miglior libro 0/6 anni Linda Sarah – illustrazioni di Benji Davies – traduzione di Anselmo Roveda, Sulla collina, EDT – Giralangolo
Miglior libro 6/9 anni Astrid Lindgren – ill. di Beatrice Alemagna – traduzione di Laura Cangemi, Lotta Combinaguai, Mondadori
Miglior libro 9-12 anni Michelle Cuevas – traduzione di Giuseppe Iacobaci, Le avventure di Jacques Papier, De Agostini
Miglior libro oltre i 12 anni, Sharon M. Draper – traduzione di Alessandro Peroni, Melody, Feltrinelli
Miglior libro oltre i 15 anni Christophe Léon – traduzione di Federico Appel, Reato di fuga, Sinnos
Miglior libro di divulgazione Nicola Davies – ill. di Emily Sutton traduzione di Beatrice Masini, Mini, Editoriale Scienza
Miglior libro fatto ad arte Cinzia Ghigliano, Lei. Vivian Maier, Orecchio Acerbo editore
Miglior albo illustrato Gilles Bachelet – traduzione di Rosa Vanina Pavone, Il Cavaliere Panciaterra, Il Castoro
Miglior libro mai premiato Mercer Mayer – traduzione di Gabriella Manna, Una strana creatura nel mio armadio, Kalandraka
Miglior libro a fumetti Joris Chamblain – Aurélie Neyret, I diari di Cerise. 1. Lo zoo di pietra, Panini Comics
Miglior progetto editoriale Collana “Jeunesse ottopiù” Rue Ballu
Miglior creazione digitale Salis e l’Equilibrio dei Regni di Daniela Morelli – Paolo D’Altan – Laura Rota – Rebelòt
Premio speciale della giuria per Donatella Ziliotto e Grazia Nidasio per Un chilo di piume un chilo di piombo

Letto 1656 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


I piccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

Media



Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, acconsenti all'utilizzo degli stessi. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.