tu sei qui: Home Podcast Podcast. Al Green: let's stay together
Lunedì, 26 Agosto 2013 17:18

Podcast. Al Green: let's stay together

Scritto da Francesca Schirone

Ancora oggi il grande nero (o negro?, non vorrei offendere nessuno, mi si creda. fs) del blues continua a girare e fare concerti. Al Green ha 67 anni e non li dimostra: i suoi concerti sono sempre sold out. Come molti della sua generazione si augura di finire il suo giro il più lontano possibile, sul palco. Se c'è un Dio del blues, sono convinta, lo accontenterà. La rivista Rolling Stone lo ha collocato al posto n. 65° dei più grandi di tutti i tempi; è un pò come quando le squadre di calcio ritirano la maglietta di un calciatore che è stato grande. Quel posto non glielo toglie nessuno.

 

Al Green non è o non è stato solo un grande del R&B. Ha passato un po di tempo a cantare gospel dopo che gli avevano sparato contro nel '79 durante un concerto. La cosa andò così: aveva capito che era un segno di Dio. Piantò tutto quanto e si dette alla musica sacra, tanto che qualcuno gli dedico un cortometraggio compreso una intervista dalla sua Chiesa. Per sua, intendo… la sua: Al Green era stato ordinato sacerdote dopo che si era convertito al Cristianesimo in seguito al suicidio della fidanzata (il gesto, pare, fù dovuto al rifiuto di Al Green di sposarla).

Albert Greene (questo è il suo nome, esteso) ha cantato tanto e ha cantato con le più grandi voci (maschili e femminili) del R&B: Patti Labelle (in un musical a Brodway) o Annie Lennox per esempio. Ma moltissimi hanno cantato le sue canzoni; uno per tutti Al Jarreau che gli tributato alcuni suoi album. La sua carriera è cominciata presto e questa non è una novità, negli anni sessanta formò un suo gruppo e una etichetta indipendente nella quale conferirono i primi sucessi della band. Ma è a "Let's stay together" che egli deve la sua notorietà a livello planetario, ma anche I'm still in love with you. Anzi, tra le sue non saprei che scegliere: le ho sempre amate entrambe.

Dalla collezione di casa consigli per gli acquisti:

naturalmente le due già citate, lascerei perdere il periodo, diciamo così, illuminato, per consigliarvi
Have a good time oppure liven for you (bella la version di Al Jerreau), comptarevi anche Love & Happiness: è un suo greatest list. Tutti belli, belli, belli.

da You Tube vi faccio ascoltare la classica: Let's stay together. Che altro se no?
A proposito: qualcuno ha sabotato YouBook e, per questo, dovremo ricominciare: peste lo (o li) colga.

Buon ascolto e alla prossima! fs

i libri

Voi dell' Arcana. Permettete a noi poveri mortali di leggere qualcosa in italiano?
Sul sito di Barnes and Noble troverete ogni ben di Dio…in inglese.

 

Letto 1580 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Classifiche

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.