tu sei qui: Home Piccoli lettori crescono Gesù, come un romanzo
Venerdì, 23 Ottobre 2015 09:18

Gesù, come un romanzo

Scritto da Livia Rocchi

La più grande storia di tutti i tempi, forse la più nota. Ha senso raccontarla ancora? Sì, se a farlo è Marie-Aude Murail, autrice che ha pubblicato più di cento opere tra racconti, testi teatrali, romanzi di generi diversi (avventura, poliziesco, fantastico…) sia per adulti che per ragazzi, ottenendo i più importanti premi internazionali. Con quest’opera la Murail vinse nel 1998 il Prix Jeunesse du Syndicat des libraires de littérature religieuse >>

Come si capisce fin dal titolo, la vita di Gesù non è raccontata come una lezione di catechismo, ma come un romanzo. Non ci sono complicate riflessioni filosofiche o teologiche, ma lo stupore di una voce narrante d’eccezione che vive in prima persona una pericolosa, sconvolgente avventura. A raccontare una parte della vita di Gesù è infatti l’apostolo Simone, figlio di Giona, il cui nome sarà mutato in Pietro da Gesù stesso. Simone però, nel romanzo, è semplicemente un uomo come tanti che incontra un uomo straordinario e deve decidere, come capita a tutti molte volte nella vita, se seguire o no la strada, ignota e potenzialmente pericolosa, che lo porterà verso una destinazione ancora più straordinaria di quella immaginata tante volte nei suoi stessi desideri.

La curiosità mi aveva spinto ad andare a vederlo. Semplicemente vederlo. «Sì, l’ho visto» dissi a mio fratello. Niente lo rendeva diverso dalla gente che lo circondava. Era giovane, portava abiti da viaggio e aveva i sandali impolverati. Quando i nostri sguardi si erano incrociati, ero indietreggiato di un passo. «L’ho visto» ripetei.

Le vicende narrate sono basate sui tre Vangeli sinottici, e in particolare su quello di S. Marco che parte dal Battesimo di Gesù per mano di Giovanni Battista e arriva all’annuncio della Resurrezione. Gli episodi già sentiti e conosciuti dai più, sono inanellati con grande immediatezza ed estrema fedeltà, tanto che le parole che leggiamo come pronunciate da Gesù sono state quasi sempre tratte pari pari dalle Sacre Scritture.

Con semplicità si seguono quindi i passi di Gesù, si ascoltano parole che non possono che spingere alla riflessione, credenti e non credenti, affrontando temi attualissimi come i conflitti tra popoli e religioni affrontati con il rifiuto dell’odio e della violenza. Un approccio ridotto all’essenziale, che non affronta il problema di credere o non credere, ma anzi mette in evidenza tutta la difficoltà umana del seguire un pensiero che può cambiare il mondo. È difficile però, rimanere insensibili a un messaggio d’amore trasmesso con tanta forza e fiducia.

«Avete capito quello che ho fatto? Voi mi chiamate “Maestro”, ma io che sono il signore e maestro ho agito da servo. Vi ho dato l’esempio. Che tra di voi non ci sia né maestro né servitore. Vi si riconoscerà solo da questa unica cosa: perché vi amerete».

Un viaggio inarrestabile tra capitolo e capitolo che trasmette tutta la meraviglia di una storia nota, ma sempre unica fino ad arrivare a ciò che J.R.R. Tolkien, in una lettera scritta verso la fine della seconda guerra mondiale a suo figlio Christopher, definiva eucatastrofe, ossia “… l’improvviso lieto fine di una storia che ti trafigge con una gioia tale da farti venire le lacrime agli occhi (…) un’improvvisa visione della Verità, il tuo intero essere legato dalla catena di causa ed effetto, la catena della morte, prova un sollievo improvviso come se quella catena saltasse”.
Continua poi Tolkien “ Così nel miracolo principale (la Resurrezione) e anche nei miracoli cristiani minori tu non hai solo quell’improvvisa visione della verità dietro l’apparente Ananke [necessità, coercizione n.d.r.] del nostro mondo, ma una visione che è anche raggio di luce attraverso le fessure dell’universo che ci circonda”.

Ed è proprio questo, grazie alle scelte coraggiose di Marie-Aude Murail, compresa quella di rimanere un passo indietro come autrice per lasciar parlare la storia, che possiamo cogliere in questo romanzo, credenti o meno: un raggio di luce attraverso le fessure.

 

Informazioni editoriali

Titolo: Gesù come un romanzo

Autore: Marie-Aude Murail

Illustratore: Giovanni Nori

Editore:  Camelozampa

Collana:  Arcobaleni

ISBN:  978-88-96323-23-6

Pagine: 112

Prezzo indicativo: €  11,00

Letto 3665 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.