tu sei qui: Home Piccoli lettori crescono L’Albero di Halloween
Venerdì, 24 Ottobre 2014 10:00

L’Albero di Halloween

Scritto da Francesca Frenzi Mariucci

Mi rivolgo subito ai cuor di leone, ai coraggiosi, a quelli che non hanno paura e che anzi, tra gli scaffali delle librerie, cercano voraci quei libri che regalano i brividi. Il mese è proprio questo, il giorno è vicinissimo. Il vento porta via le foglie, Halloween bussa ai vetri delle finestre e reclama una zucca illuminata...

 

Non posso esimermi dal proporre quello che ritenni uno dei libri per ragazzi su Halloween più spaventoso e divertente che si possa scovare nelle scansie zeppe di libri a tema. Infatti, non è nuovo, anzi, risale al 1972 e il suo autore è più noto per Fahrenheit 451, da cui Truffaut trasse il film. In questa veste di narratore per ragazzi, Ray Bradbury offre al lettore una storia che vacilla tra il fantasy e una giusta dose di horror. La paura ci deve essere e c’è, ci incappano i protagonisti mentre sono scaraventati tra immagini oniriche, avvenimenti spettacolari, metafore e richiami che raccontano tutta la storia umana, quella che ruota intorno alla notte di Halloween. La produzione letteraria che tratta questa notte in particolare si è notevolmente arricchita negli anni, ondate di neogotico ripropongono Halloween in mille modi. Ma questo volumetto, rivolto a giovani lettori, secondo me è ancora tra i migliori a rappresentare il suo genere.

Tutto inizia con l’aspettativa di divertimento di otto ragazzini mascherati per l’occasione: Tom è vestito da scheletro, Henry da strega, Ralph è fasciato da mummia, Georg è uno spettro, J.J. un cavernicolo, Fred è un accattone, Wally indossa una maschera da gargoyle, Pipkin ha una maschera bianca e una lunga falce. Iniziano la loro peregrinazione per le strade della loro cittadina dell’Illinois, cantando Trick or Treat, finché a un tratto accade qualcosa di prodigioso. Davanti a loro appare un imponente albero, mai visto prima, e il loro stupore aumenta quando notano nei rami delle strane zucche intagliate e illuminate. Dai loro occhi sfavillano fiammelle che spaventano e incuriosiscono allo stesso tempo. Non si sono ancora ripresi quando notano che Pipkin non è più con loro, è sparito nel nulla. Proprio lui, che aveva suggerito al gruppo di amici di raggiungere la cava, oltre la quale avrebbero trovato la casa più spaventosa da visitare per quella notte. Vi faccio assaggiare, come aperitivo stuzzicante, un breve passaggio, un piccolo tuffo nell’atmosfera di queste pagine:

Lungo un sentiero fra le erbacce raggiunsero silenziosi il portico in rovina. Tom Skelton da solo salì il primo gradino. Gli altri tennero il fiato per la sua audacia. Poi, in massa, salirono i gradini del portico tra il cigolio delle assi, tremando sulle gambe. Ognuno desiderava fare dietro front e fuggire, ma era intrappolato fra il compagno davanti e quello dietro. Così, come un millepiedi, un po’ avanzando e un po’ retrocedendo, i ragazzi madidi di sudore si arrestarono davanti al portone di casa, stretto e lungo come una bara.

Non posso certo svelare nulla di quello che dovranno affrontare i ragazzi. Insieme ai protagonisti si incontra Mr Moundshroud, (traducendo le due parole che compongono il nome di questa figura abbiamo tumulo e sudario), la guida spaventosa e rassicurante al tempo stesso che scorterà i ragazzi nelle peripezie incredibili che dovranno portare a termine, al fine di ritrovare Pipkin e il senso di quella ricorrenza, la cui origine si perde nella notte dei tempi.

La trama è davvero intrecciata alla storia delle tradizioni, dalle più antiche ai giorni nostri, e a volte si rischia di restare impigliati nelle intricate avventure che si susseguono, ma i ragazzini mascherati mantengono alto il loro stupore, pagina dopo pagina, confusi tra un brivido di paura e una risata, una lacrima e un grido di trionfo per una conquista. Questa lunga e stancante notte resterà la più incredibile e memorabile di tutte, e il finale toglierà il velo all’ombra. Quando anche l’ultima zucca dell’albero di Halloween si spegnerà anche la magia svanirà, ma nello stesso attimo una sottile insinuazione sulla realtà e la vita stessa si leva alta come la voluta di fumo con cui si accomiata Mr Moundshroud. Forse non finisce lì.

 

Informazioni tecniche

Titolo: L’Albero di Halloween

Autrice: Ray Bradbury

Editore: Mondadori (collana piccola biblioteca oscar mondadori)

Codice: EAN 978-88-04-53826-4

Formato: 13x18 cm

Pagine: 124

Prezzo indicativo: € 9,00 brossura copertina flessibile

Età di Lettura: 11

Letto 5421 volte
Altro in questa categoria: « Colpa delle stelle Le parole giuste »
Devi effettuare il login per inviare commenti


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Vita di libreria

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.