tu sei qui: Home Ariete
Bookavenue - il social web che parla di libri
Ariete

Per i nati dal 21 Marzo al 20 Aprile

Lunedì, 08 Novembre 2010 08:44

Ariete, Novembre 2010

Quel che farai domani, le bollette da pagare entro dopodomani, il prossimo week-end in cui invitare gli amici, dove andare per le vacanze di natale, la settimana bianca a febbraio. Stai calmo, Ariete! Ti riempi la vita di appuntamenti e scadenze ma la vita ha per fortuna più sfumature di un’agenda.

Si sta facendo sempre più tardi, Antonio Tabucchi

Il passato è più facile da leggere: 
uno si volta all’indietro e, potendo, dà un’occhiata. 
E poi, sia come sia, esso rimane sempre impigliato 
da qualche parte, magari a brandelli. 
A volte bastano soltanto l’olfatto e le papille gustative, 
è notorio: lo sappiamo da certi
romanzi, anche belli. Oppure un ricordo,
quale che sia: un oggetto visto nell’infanzia, 
un bottone ritrovato in un cassetto, che so, una persona 
che essendo un’altra te ne ricorda un’altra, 
un vecchio biglietto del tram.

Venerdì, 08 Ottobre 2010 10:34

Ariete, Ottobre 2010

Per tutto il mese di ottobre, caro Ariete, non sopporterai nessuno. Vedrai difetti in tutti e il genere umano ti starà antipatico come non mai. Anziché contrastare questa tua – per fortuna momentanea – inclinazione, trova appoggio in chi ha fatto, anzi, scritto, lo stesso. E scopri come farlo con cognizione di causa con questo libro che si riferisce agli scrittori anche se in realtà parla (e sparla) di tutte le persone.

Il reato di scrivere, J. Rodolfo Wilcock

Per due motivi noti di carattere biologico (il sesso e la nutrizione) e per diversi motivi meno noti, di carattere tra l’istintivo e il patologico, siamo costretti a sopportare l’esistenza, la vicinanza e perfino il contatto di esseri contrari alla nostra ragione; questi esseri vengono genericamente chiamati gli altri.

Lunedì, 27 Settembre 2010 17:20

Ariete, Settembre 2010

La vita non è mai quello che avevamo immaginato. MAI. Fai pace con le insicurezze, Ariete, perché tutti a questo mondo sono insicuri. Quando ti senti qualcuno, capita sempre che arrivi qualcun altro e ti faccia sentire nessuno, in casi estremi, che ti cancelli - sia fisicamente sia come ricordo - dalla faccia della terra. Trai forza da questo caso pressoché sconosciuto alla grande maggioranza di persone, persino agli esperti di calcio: il caso di Arpad Weisz. Chi è? Vatti a leggere subito la sua storia, un saggio che ha il sapore di un romanzo, perché mette insieme la vita di un calciatore famoso e il suo essere ebreo, il tutto ambientato, purtroppo realmente, ai tempi delle leggi razziali.

Matteo Marani, Dallo scudetto ad Auschwitz

Si sono ritrovati a distanza di pochi metri. Forse un paio.

Mussolini da un lato.

Weisz dall’altro.

E’ successo nell’agosto del 1936, quando il capo del fascismo ha voluto premiare gli atleti che hanno brillato alle Olimpiadi di Berlino, guidati da Frossi. E nel cerimoniale sono inseriti i giocatori del Bologna trionfatori in campionato. (…). E’ forse la prima volta che Weisz vede così dappresso l’uomo della provvidenza, quello che diventerà nel volgere di un paio di anni il suo carnefice.

Domenica, 08 Agosto 2010 09:27

Ariete, Agosto 2010

La gelosia ti tormenta. Vedi tradimenti ovunque e stai diventando peggio di un complottista. Vorresti che tutto fosse tuo, sotto il tuo controllo, dentro il tuo possesso, ma non funziona esattamente così. Colui o colei che stai tentando di asfissiare col tuo atteggiamento rischia di essere ciò che più perderai. E la gelosia, a questi livelli, oltre che improduttiva, può anche essere molto pericolosa. Ripassane i rischi con:

La sonata a Kreutzer, Lev Nikolaevic Tolstoj

Mia moglie volle allattare di sua spontanea volontà tutti i suoi cinque figli. Ma dopo il primo si ammalò. I medici, che con gran cinismo la spogliavano e la maneggiavano in tutti i modi, cosa per cui io dovevo poi anche ringraziarli e pagarli cari, proprio quei dottori mi annunciarono con delicatezza che non poteva più allattare e così per quella prima volta le fu tolto l’unico mezzo che avrebbe potuto impedirle di fare la civetta.

«InizioPrec.1234Succ.Fine»
Pagina 3 di 4


 

 

 

Ipiccoli lettori hanno cambiato indirizzo!
Più contenuti, più indici,
una sola bussola: la vostra!

Newsletter

Classifiche

Vita di libreria

 

 

Sostieni l'impegno di BookAvenue

BookAvenue ha aggiornato le privacy policy coerentemente ai dispositivi GDPR. Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.

 

BookAvenue ha avviato una azione di crowdfunding a sostegno delle attività del sito. Desideriamo allargare la base di offerta media di BookAvenue con la nascita di YouBook, il canale video e con BARB la nostra rivista di culture letterarie interamente online. Il progetto lo raccontiamo in una pagina dedicata.