tu sei qui: Home Visualizza articoli per tag: isabella paglia
Domenica, 08 Maggio 2011 16:49

Senza Famiglia

senza famiglia… « Dov’è la signora Milligan e Arturo?» chiese Rémì
Lisa mosse le labbra per parlare, ma dalla sua bocca uscivano suoni inarticolati.
Allora ricorse al linguaggio delle mani e cominciò a spiegarmi. In quel momento vidi in fondo al giardino, una carrozzina su cui era sdraiato Arturo, dietro  a lui c’erano sua madre e … Giacomo Milligan! "

Vi ricordate il  dolce, piccolo,  indomito Rémì dal cuore coraggioso che viaggia in lungo e in largo per la Francia, con la sua arpa in spalla, in cerca della sua mamma?Beh, oggi questa una storia strappalacrime, commovente che insegna a non rassegnarsi mai e soprattutto a volere bene alle nostre mamme, perché “la mamma è sempre la mamma”, questo bel libro, dicevo,  che in realtà si chiama:  Senza Famiglia,  oggi s’aveva proprio da recensire … [segue ]

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 01 Maggio 2011 16:41

Quassù sull’albero

Quassù sull’albero“… A noi piace stare quassù
Qui non c’è da aver paura
Però a volte che spavento
SE C’E’ VENTO
CHE  AVVENTURA! … “

Una delle cose più belle che ricorda un adulto di quando era piccolo è l’avventura e l’emozione di arrampicarsi su un albero …
Vi presento oggi, un libro che queste emozioni le trasmette a tutti, piccoli e grandi: “ Quassù sull’albero”.
Il 2011 è stato dichiarato dall’ONU: ” Anno internazionale delle Foreste”, sensibilizziamo quindi i nostri piccoli lettori ad imparare ad amare gli alberi che tanto danno alla terra e a confrontarsi con la natura, magari considerandola come una vera e propria compagna di giochi, come avviene in questo racconto [segue]

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 24 Aprile 2011 12:01

L’abbraccio

l'abbraccio “… « Sei dolcissimo »  disse la mamma a Ben mentre facevano una passeggiata nei campi verso sera  « sei dolcissimo e tanto carino, non c'è nessuno al mondo come te! »
« Davvero non c'è nessuno al mondo come me? » domandò Ben.
« Certo che no »  rispose la mamma « sei unico !».
Continuarono a camminare lentamente.
Sopra le loro teste un grosso stormo di cicogne volava verso paesi lontani. « Ma perché? »  chiese Ben fermandosi di colpo, « perché non c'è nessuno al mondo come me? ».
« Perché ognuno di noi è unico e speciale »  disse la mamma ridendo e accovacciandosi a terra.
« Vieni qui, siediti vicino a me ».
Poi fischiò alla loro cagnetta  Splendida  perché si sedesse con loro.
« Ma io non voglio che al mondo ci sia soltanto uno come me »  protestò Ben.
« Perché no? » si stupì la mamma «è una cosa bellissima che tu sia unico e speciale!».

« Perché così sono solo! »  si lamentò Ben  « mentre io voglio che ci sia anche qualcun altro come me! » …      ( pag.1 )“ [segue ]

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 17 Aprile 2011 12:50

Il gatto che aveva perso la coda

Il gatto che aveva perso la coda… C’era una volta un gatto. Un piccolo gatto tigrato che aveva perso la coda.
« Senza coda non posso miagolare al chiaro di luna. Non posso arrabbiarmi e neppure innamorarmi » disse.
« Andrò al negozio dove vendono code nuove »
Ma al negozio vendevano solo code persiane, code siamesi, code rosse, nere e blu.
« Voglio la mia coda tigrata » esclamò il gatto.« Qui non c’è. Prova all’Ufficio dei Grandi Saggi» rispose il commesso… “
pag.1 [segue ]

Questo è un libro proveniente dalla Fiera del libro di Bologna che recensisco molto volentieri e consiglio caldamente a tutti: un libro dedicato a tutti i bambini coraggiosi, anche a quelli che non sanno di esserlo ma soprattutto ai bambini malati di tumore per affrontare lo scalino difficile della radioterapia e accompagnarli durante le cure. L'idea di questo libro geniale è venuta ai valenti  Gabriele Carabelli e Sarah Frasca, tecnici di radioterapia pediatrica all'Istituto nazionale dei tumori di Milano che quotidianamente affrontano le difficoltà di interagire con bambini malati.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 10 Aprile 2011 12:27

ANNA POLITKOVSKAJA

ANNA POLITKOVSKAJA“… L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede …
Io vedo tutto.
Questo è il mio problema
.“  ( pag.1 )
Ecco un altro libro scovato alla Fiera del Libro per Ragazzi a Bologna, uno di quelli unici che ti colpiscono lasciando il segno e non ti mollano più.
Adesso vi dico i miei perché.
Innanzitutto non è il solito libro biografia ma una biografia innovativa pensata per far leggere e appassionare anche gli adolescenti più ritrosi o quelli cultori della parola scritta purché solo di manga si tratti.
ANNA POLITKOVSKAJA di Becco Giallo editore è un coraggioso libro che sfida adolescenti ritrosi e opinione pubblica.
E’ un innovativo  “ graphic novel “, un romanzo a fumetti dalla grafica raffinata, dai contenuti forse scomodi ma che invitano a quelle sane domande critiche ed ai molti spunti di riflessione di cui il pensiero di un adolescente e non solo, dovrebbe nutrirsi ... [segue ]

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 03 Aprile 2011 13:07

L' amica di carta

l'amica di carta

… Quando la sua amica Luisa le aveva detto: « La prossima settimana partiamo », lì per lì Mauretta non aveva capito … Luisa, suo fratello Mino, la mamma e il papà non andavano a fare semplicemente una visita alla nonna.
No, si trasferivano tutti quanti, compreso il canarino nella gabbia.
Andavano a vivere nella casa della nonna lassù, in quella città del Nord di cui Mauretta non ricordava il nome.
Ci andavano per sempre. Non sarebbero più tornati …
( pag.10 )

Ben ritrovati, al nostro consueto appuntamento con i libri per ragazzi.
Sono di ritorno dalla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna con i piedi indolenziti, gli occhi carichi di meraviglia, di colori e contenuti e soprattutto un trolley carico di libri interessanti e unici che ho scovato apposta per Voi miei affezionati lettori, anzi,  colgo l’occasione per  ringraziarvi con tutto il cuore perché ricevo ogni giorno attestati del Vostro apprezzamento e affetto [segue ]

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 27 Marzo 2011 11:12

Fra noi due il silenzio

fra noi due il silenzio“… L'amore di Cirikli era la prima vittoria della mia vita. Io le davo tutto di me e lei, da pari a pari, mi dava tutto in cambio. Forse si trattava soltanto di un'emozione, ma io non chiedevo altro. È così che succede. Ti basta vederla una volta, anzi, solo scorgerla, per avere la certezza di non poter più fare a meno di lei. Noti un gesto, il frammento di un sorriso, il luccicare fugace di uno sguardo e tutto il resto perde d’importanza. Non c’è più la scuola, le urla dei genitori passano in sottofondo, nemmeno gli amici contano più … “
Milano, anni Settanta. Sergio vede Cirikli per la prima volta al tiro a segno del luna park dove lei lavora: è amore al primo sguardo. Ma è un amore tormentato, perché i due teoricamente non potrebbero frequentarsi. Le loro famiglie sono una l'opposto dell'altra, lui è benestante, lei è zingara.
A Sergio ed Elisa è capitato esattamente così. Si sono innamorati, di quell'amore travolgente e totale che capita una volta nella vita. Ma poi la realtà non tarda a manifestarsi con tutta la sua prepotenza: Sergio ed Elisa appartengono a mondi diversi, incomunicabili... [ segue ]

Pubblicato in Piccoli lettori crescono

mi prendo cura di te

“… Che cosa significano sigle come TAC e RM?
Che cosa fanno chirurghi, anestesisti e pediatri?
E in ospedale, è proprio obbligatorio sentirsi tristi e soli?
Insomma, tutto quello che avresti voluto sapere sull’ospedale e non hai mai osato chiedere!

E vedrai che alla fine questo luogo tanto misterioso

( e a prima vista un po’ pauroso)

Non avrà più segreti …“ [ segue ]

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 13 Marzo 2011 13:37

1861 Un’avventura italiana

1861 Un’avventura italiana
17 marzo 1861: a Torino Vittorio Emanuele II viene proclamato re d'Italia.
Questa data diventa il punto di partenza, la svolta dell’Italia, per la prima volta ricucita da capo a piedi, da Nord a Sud, grazie all’intervento uomini conosciuti e sconosciuti che non ha risparmiato la vita per la libertà di quella che sarebbe diventata una nazione.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono

E sarà bello morire insieme. Una storia d'amore e di mafia.Caro Daniele …
Quello che ti resta di me, adesso, sono i miei risultati a cui forse ti eri abituato.
Ecco perché ora ho bisogno di dirti quello che non ti ho detto.
Che non ho saputo dirti perché avevo solo sedici anni e pensavo che avremmo avuto tutto il tempo del mondo.
Pensavo che il nostro fosse un per sempre …
Perciò prenderò la vita come viene, sperando che smetta di fare così male.
Bianca ... ”
( pag.5  )
Bianca, è una ragazza milanese appena trasferita al Sud per seguire il padre un giudice antimafia che sta indagando su un caso di rifiuti tossici, non conosce molte persone e non ha veri amici, frequenta l'ultimo anno del Liceo Artistico.
Manuel, è un ragazzo bellissimo quanto scostante, inafferrabile e sfuggente, il tipico bello della scuola, di cui tutte stravedono ma di cui solo lei è realmente innamorata.
Bianca rispetto alle “altre” possiede una marcia in più... [segue]

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»
Pagina 9 di 17

Newsletter



Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, acconsenti all'utilizzo degli stessi. Per maggiori informazioni, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies.