tu sei qui: Home Visualizza articoli per tag: cristiana pezzetta
Venerdì, 20 Marzo 2015 15:14

Io e il falco

Salire. Salire con i falchi tra le mani. Salire dalla cucina semibuia con Piccolo. Salire all'ultimo piano dell'ospedale in costruzione. Salire sulle montagnole di terra con la Potente. Salire sopra lo sgabello per vedere fuori dalla finestra, quando sei ancora troppo piccolo ma i tuoi occhi troppo avidi.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Lunedì, 12 Gennaio 2015 11:28

Annalilla

L’ultima settimana di scuola e la prima settimana del mondo non sono tanto diverse: sono un’anticipazione di qualcosa che accadrà. Dopo l’ultima settimana di scuola comincia l’estate col suo tempo leggero, senza sveglie che disturbino il sonno, senza orari che interrompano giochi o passseggiate. Dopo la prima settimana del mondo comincia la storia come la conosciamo, e prima non c’era nulla e adesso c’è.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Lunedì, 08 Dicembre 2014 08:19

Adesso scappa

Non ho più la macchinetta e sto andando al corso di recupero. Passo e ripasso la lingua sui denti. Non mi capacito di trovarli liberi dal ferro. Mi viene la contentezza. Lo so, è un sentimento inadatto alle circostanze: ci sono le pesti che vorranno sapere e che mi offenderanno ancora con le mani e con le parole. C’è il mondo che mi vuole cambiare. Ci sono gli accidenti di famiglia che non mancano mai.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Sabato, 01 Novembre 2014 10:23

Le parole giuste

C’è solo questa cosa in fondo, qui sul petto. Come quando quella volta in albergo stavo mescolando il latte nella tazza e il cucchiaino ha sbattuto contro qualcosa nel fondo come se ci fosse, che so, un’incrostazione, un grumo di zucchero rappreso.

Ricordo di aver lasciato il cucchiaino e aver guardato nella tazza con ribrezzo senza poter penetrare il bianco del latte. La mamma poteva pur continuare a parlare, ma io non l’avrei mai bevuto. Prendemmo un’altra tazza e versammo il latte lentamente. Il fondo era pulito, c’era solo una piccola imperfezione nella ceramica. Tutto qui.

Ecco, non so contro cosa sbatta il cucchiaio che mi sta rimescolando da ieri sera, so solo che se fossi una tazza di latte, sarebbe meglio che nessuno mi bevesse prima di aver verificato.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Venerdì, 03 Ottobre 2014 07:33

La trottola di Sofia

La matematica mi aveva incuriosita sin da piccola. Tutto merito dell'amore che mi avevano trasmesso i miei zii e mio padre per questa scienza, ma anche di una buffa carta da parati. Quando i miei genitori si erano trasferiti in campagna, avevano tappezzato le pareti della casa con delle carte eleganti, fatte venire apposta da San Pietroburgo. Ma avevano fatto male in calcoli e, arrivati alla camera di noi ragazzi, la carta da parati era finita. Fu deciso di ricoprire, provvisoriamente, le pareti con dei rotoli di fogli pieni di formule astruse, acquistati molti anni prima da mio padre. Passavo ore ad osservare quei segni e quei numeri, allora incomprensibili, cercando di capire il significato di qualche passaggio.

 

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 14 Settembre 2014 10:09

Crack! Un anno in crisi

Alle 21:30 si sentì la chiave nella toppa della porta. Esteban la sentì dal suo letto. Ora poteva addormentarsi senza timore dei robot umanoidi. Il vero salvatore del mondo era papà. Anche Charlie sentì chiudersi la porta d'ingresso. Quando era piccola, correva verso papà, lui la prendeva in braccio dicendo che "era la più bella" e Charlie credeva che mamma fosse gelosa. Adesso Charlie chiudeva la porta della sua stanza dopo cena e non si muoveva più dal letto. Si vietava perfino di pensare: "E' arrivato papà". Eppure, quando sentì i suoi passi in corridoio, smise di leggere Psycho-boy e trattenne il respiro. Suo malgrado lo incoraggiò mentalmente: "Entra, entra". ma i passi si allontanarono. Lui non osava. Lei non osava più. Da qualche mese, Charlie e papà si erano persi di vista.

 

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 29 Giugno 2014 17:33

Cacciatori di nuvole

" ... Che razza di vita triste e inutile sarebbe questa, se uno non potesse nemmeno sognare? I sogni non costano niente e in genere non fanno male a nessuno, tranne forse a quelli che li hanno sognati ..." >>

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 08 Giugno 2014 11:20

I lupi arrivano col freddo

Una sensazione dirompente era scoppiata in lui al cospetto dei due fratelli che si fronteggiavano, armi in pugno: quella di non appartenere né all'uno né all'altro. Lui viaggiava su binari diversi e sul treno del suo futuro non c'era posto per la violenza.

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Domenica, 11 Maggio 2014 05:32

I classici del cuore

La magia delle parole che si combinano in immagini è davvero senza tempo, soprattutto in quei libri che hanno segnato l’immaginario e posto nel cuore e nella mente semi audaci, per far germogliare rispetto, conoscenza e passione per le storie. Con questa rubrica vi dedico i miei classici del cuore, quelli che mi hanno donato solide radici, senza le quali ora non sarei qui.

 

 

 

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
Lunedì, 07 Aprile 2014 07:21

Una sottile linea rosa

... Ci vuole corraggio per guardare in faccia la realtà senza distogliere lo sguardo. Se mi è capitato di riuscire a fissare l'interrogativo a cui devo dare una risposta ho commesso l'errore di cercare aiuto in altri, se della forza la devo trovare è dentro me stessa che devo cercare ... "

Pubblicato in Piccoli lettori crescono
«InizioPrec.1234Succ.Fine»
Pagina 2 di 4



BookAvenue usa i cookies. 
Usando il sito ne consenti implicitamente l'utilizzo. 
Se desideri saperne di più, leggi la nostra politica di privacy sez.cookies